Intimacy – Concerto di Matthieu Mantanus

Uno spettacolo in cui il pubblico è immerso nell’intimità tra l’interprete e la musica. A Lodi, in anteprima assoluta

Con Intimacy, il suo nuovo spettacolo JeansMusic video e pianoforte, Matthieu Mantanus invita il pubblico nell’intimità tra l’interprete e la musica, in una stanza – ricreata con un mapping video mozzafiato – dove troneggia il pianoforte. Una stanza piena di quotidianità, dove hanno il loro posto anche le riflessioni dell’artista, o poesie che lo toccano. E quando le note delle sonate di Beethoven (sonata Patetica e Chiaro di Luna) e degli improvvisi di Schubert (op. 90) risuonano, la stanza si trasforma e trasporta lo spettatore in un viaggio onirico e maestoso ispirato dalla musica.
Ingresso euro 10

Matthieu Mantanus, pianista e direttore d’orchestra svizzero belga, classe 1978, è stato direttore associato di Lorin Maazel e collabora con importanti orchestre italiane ed estere. Ha portato la classica in luoghi come il carcere e le periferie, e anche in prima serata nel programma “Che Fuori Tempo Che Fa” su Rai 3. Ideatore del progetto JeansMusic, sperimenta sia con l’orchestra che al pianoforte nuove tipologie di spettacolo in grado di coinvolgere un pubblico più vasto. Ha appena pubblicato il romanzo “Beethoven e la ragazza coi capelli blu” (Mondadori, 2016)

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta