Titoli di Stato, da investimento redditizio a specchietto per le allodole

Gli alti rendimenti degli anni Ottanta sono lontani: oggi per chi vuole investire non conviene più questa forma, ma altre come gli Etf

I bei tempi in cui i titoli di Stato garantivano elevato rendimento sono ormai passati. Un rendimento che è rimasto tale anche con il passaggio alla moneta unica, anche se non con le performance degli anni Ottanta.

Oggi, con un tasso di inflazione pari allo zero, acquistarli è divenuta una forma d’investimento che di fatto non garantisce alti rendimenti alla quale si deve aggiungere la spesa per l’intermediario.

Esistono quindi delle forme alternative di investimento, che possono garantire ritorni più alti. Come ad esempio gli Etf.

Continua a leggere su MoneyFarm