Strage in Nuova Zelanda, attacco in due moschee: 49 morti

Almeno 49 persone sono state uccise e 48 sono rimaste ferite gravemente in seguito alle sparatorie avvenute in due moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda

Almeno 49 persone sono state uccise e 48 sono rimaste ferite gravemente in seguito alle sparatorie avvenute in due moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda. L’autore della strage sarebbe un estremista di destra, Brenton Tarrant, un australiano bianco di 28 anni, secondo quanto riporta il quotidiano neozelandese New Zealand Herald. L’autore avrebbe filmato in diretta la strage su Facebook.

Tre uomini e una donna sono stati fermati. Per la premier neozelandese Jacinda Ardern si tratta di un “attacco terroristico”. La polizia ha disinnescato anche due ordigni che potrebbe aver avuto legami con l’attacco.

IN AGGIORNAMENTO

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta