Domande benevoleL’unico test di intelligenza che vi farà sentire più svegli di quanto non siate

Sono tre domande molto semplici alle quali in pochi riescono a dare la giusta risposta (o almeno così si dice). Azzeccarle tutte non vi farà diventare Einstein ma un minimo aiuto all’autostima non fa mai male

da MxPixel

Sembra incredibile. Eppure, secondo quanto si scrive qui, esisterebbero persone che non sono in grado di rispondere in maniera corretta a queste tre domande che compongono il Cognitive Reflection Test. Non solo: su 3.428 persone ben il 33% riesce a sbagliarle tutte (cosa che appare, se si vuole essere franchi, improbabile), mentre l’83% ne sbaglia almeno una.

Cosa ancora meno scontata, anche persone con un alto livello di istruzione (si parla di studenti del Mit) riescono a sbagliarle. Secondo le statistiche fornite da questo sito (ma sono affidabili?) solo il 48% degli studenti consultati avrebbe risposto in modo corretto.

Eppure le domande sono facilissime, e le risposte più che ovvie. Chi non ci arrivasse, conoscerebbe comunque in anticipo la risposta visto che, per anni, avrà già incontrato quesiti simili accanto alle Risate a denti stretti della Settimana Enigmistica oppure su qualche test di intelligenza di Facebook. Tant’è. Questo è il test:

1) Una mazza e una palla costano, in totale, 1,10 dollari. La mazza costa un dollaro più della palla. Quanto costa la palla?

2) Se a cinque macchinari occorrono cinque minuti per creare cinque oggetti, quanti minuti occorrono a 100 macchinari per fare 100 oggetti?

3) In un lago c’è una ninfea che, ogni giorno, raddoppia la sua dimensione. Se occorrono 48 giorni per coprire il lago intero, quanti ne serviranno per coprirne metà?

Ecco, sono tutte domande piuttosto semplici. Per chi avesse ancora qualche dubbio, sotto sono fornite le soluzioni

(0,05; 5; 47)

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta