Cucina con GastronomikaCrudità di asparagi

Andiamo alla scoperta di una delle eccellenze del Friuli Venezia Giulia, l’Asparago Bianco, coltura di origine antichissima e dal sapore particolarmente delicato

Ogni giorno vi raccontiamo una nuova ricetta da provare, costruendo insieme le nostre cene e cercando di imparare di giorno in giorno una tecnica, un tipo di cottura, un taglio sempre nuovi. Non diventeremo chef, ma sicuramente avremo nel nostro quaderno qualche nuovo grande classico di famiglia, da condividere nei prossimi mesi nelle cene con gli amici. Prima di cominciare, un unico imperativo: lavatevi bene le mani.

Ingredienti per 4 persone 

3 asparagi bianchi, 3 asparagi verdi, 3 asparagi viola, germogli di pisello, 10 fave sbollentate, 8 punte d’asparago verde

Per la vinaigrette
125 g miele millefiori, 150 g lime e scorza grattugiata

Per l’uovo
4 uova di quaglia, 1 uovo di gallina, 100 g. di pane grattato, 100 g di farina

Procedimento

Affettare sottilmente gli asparagi e arrotolarli a spirale alternando le tre qualità. Preparare la citronette con il succo di lime ed il miele. Sbollentare per 2 minuti le punte d’asparago verde e poi panarle.

Per le uova: portare a bollore dell’acqua, rompere le uova di quaglia, farle scivolare in acqua e lasciarle coagulare per pochi secondi in modo che il tuorlo possa rimanere liquido.

Quindi panare le uova passandole prima nella farina, successivamente nell’uovo sbattuto e poi nel pane grattato.  Da ultimo friggerle.

Condire le spirali d’asparagi con la citronette e porle al centro del piatto, sopra adagiare l’uovo di quaglia e le punte d’asparago fritte. Rifinire con le fave sbianchite e i germogli d’asparago e pisello.

La ricetta è dello chef Stefano Basello del ristorante Il Fogolar di Udine