Cucina con GastronomikaInsalata di riso all’orientale

Il piatto freddo per eccellenza, spesso anche un po' sottovalutato per l'apparente mancanza di originalità con cui spesso tutti noi l’abbiamo preparata, risolvendo una cena all'ultimo momento. Un piatto completo, capace di stupire nelle sue varianti più ardite e orientali, come in questo caso

Ogni giorno vi raccontiamo una nuova ricetta da provare, costruendo insieme le nostre cene e cercando di imparare di giorno in giorno una tecnica, un tipo di cottura, un taglio sempre nuovi. Non diventeremo chef, ma sicuramente avremo nel nostro quaderno qualche nuovo grande classico di famiglia, da condividere nei prossimi mesi nelle cene con gli amici. Prima di cominciare, un unico imperativo: lavatevi bene le mani.

Ingredienti per due persone

500 g di riso bianco, 20 g di tobiko (uova di pesce volante), 5 g di erba cipollina, pepe nero qb, sale qb, olio extravergine di oliva qb, 30 g di branzino, 15 g di funghi shiitake, 120 g di tartare di tonno, 2 gamberi rossi, 10 g di ikura (uova di salmone), 10 g di caviale, 2 uova di quaglia

Procedimento

Far cuocere il riso al vapore. Nel frattempo saltare il branzino con sale, pepe, olio e i funghi precedentemente lavati e tagliati a pezzi (a piacere). Finita la cottura lasciare riposare.

Pronto il riso, lasciar raffreddare e mischiare il riso con il branzino e funghi. Aggiungere il tobiko, la cipollina e dell’olio extravergine di oliva a piacere.

Dividere il tuorlo dall’albume delle uova di quaglia.

Impiattare il riso in due piatti ed adagiarci sopra ikura, caviale, tartare tonno e i tuorli di quaglia.

La ricetta è degli che Jiang e Kim del ristorante MU Fish di Nova Milanese

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta