Cucina con GastronomikaPollo arrosto di Marcel

Come un artista, Chef Ravin mescola sapori mediterranei e caraibici, provenienti dalla natale Martinica, con una bella dose di creatività e un amore infinito per il gusto

Marcel Ravin

Ogni giorno vi raccontiamo una nuova ricetta da provare, costruendo insieme le nostre cene e cercando di imparare di giorno in giorno una tecnica, un tipo di cottura, un taglio sempre nuovi. Non diventeremo chef, ma sicuramente avremo nel nostro quaderno qualche nuovo grande classico di famiglia, da condividere nei prossimi mesi nelle cene con gli amici. Prima di cominciare, un unico imperativo: lavatevi bene le mani.

Ingredienti per quattro persone

1 pollo ruspante di 1.2 kg, ½ limone, 125 g di burro ammorbidito, 2 spicchi d’aglio, sbucciati e tritati finemente, 3 ramoscelli di timo in foglie, 1 limone, verde o giallo, spremuto, 1 cucchiaino di miscela 4 spezie, ½ cucchiaino di sale

Procedimento

Sfregate il pollo con il limone in tutte le parti interne ed esterne.
Mettete in una ciotola il burro, il timo, l’aglio, il succo di limone, la miscela 4 spezie e il sale, quindi mixate.
Incorporate la miscela di burro speziato sotto la pelle e all’interno del pollo.
Preriscaldate il forno a 200° C.
Mettere il pollo in un teglia e infornate per 15 minuti.
Abbassate la temperatura del forno a 170°C e bagnate il pollo con il succo di cottura, ogni 10 minuti, fino al termine della cottura: 1 ora e 20.
Servire di preferenza con un purè di patate o con delle piccole patate grenaille e qualche asparago verde cotto in acqua salata.

La ricetta è dello chef Marcel Ravin  del Ristorante Blue Bay dell’Hôtel de Paris Monte-Carlo

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta