Vin levanteMangiare cinese e bere italiano, in una webserie

Il vino nostrano protagonista di una serie digitale pensata per il mercato cinese, che vuole promuovere questo abbinamento e mettere in luce le caratteristiche dell’enologia tricolore

Mangiare cibo cinese e bere vino italiano è il sogno di ogni viticultore nostrano: specie se questo abbinamento virtuoso viene messo in pratica in Cina e diffuso ampiamente attraverso una webserie.

A partire da settembre i nostri vini saranno i co-protagonisti di una webserie in onda su Youtube e ripresa da diversi canali social, soprattutto quelli più seguiti nel lontano oriente come Weibo e WeChat.

Basta pensare al successo avuto dai vini dei nostri cugini d’oltralpe, sempre ai vertici nelle vendite di Alibaba, il primo distributore online cinese, per immaginare che, se una piccola percentuale di appassionati di cibo di Pechino, Shanghai od Hong Kong anziché abbinare un Bordeaux, un Borgogna o uno Champagne, ai piatti di casa sua, preferisse degustare un Brunello un Barolo o uno Spumante italiano, ci sarebbe da festeggiare per la crescita esponenziale del nostro bilancio commerciale enologico.

Tutto nasce dall’intraprendenza di Rosario Scarpato di The I-Factor Ltd, imprenditore italiano già noto nel settore della ristorazione per le efficaci iniziative legate al gruppo Itchef-Gvci, la rete di cuochi italiani residenti e operanti all’estero, in più di 70 paesi, fondata insieme a Mario Caramella nell’ormai lontano 2001.

Nel 2018 lanciò la prima Guida “Chinese cuisines meet italian wines” un’approfondita selezione di ricette cinesi, suggerite dai ristoratori più blasonati di tutta la Cina, alle quali vengono abbinati, grazie anche alla collaborazione della delegazione locale di AIS, l’Associazione Italiana Sommelier, i migliori vini italiani.

Dalla guida alle pillole video il passo è breve e il risultato atteso è di un forte impulso alle vendite per coloro che, per primi, stanno godendo degli abbinamenti scelti dai cuochi cinesi.

Gli abbinamenti descritti nella serie saranno, inoltre, parte delle “Wine Experience Box”, che insieme a una selezione di vini collegheranno i consumatori a una sorta di webinar personalizzato contenente video ricette, degustazione guidate e informazioni.

La notizia non è solo interessante per i risvolti commerciali e di marketing, ma per noi lo è anche per la scelta caduta su di un ristorante milanese per le riprese del video promozionale. Nei giorni scorsi, infatti, la famiglia Zhang ha aperto le porte del proprio locale, il Bon Wei, per registrare le immagini del trailer di lancio che si può vedere qui.

Brindiamo, dunque, al successo di questa iniziativa, magari gustando un buon piatto delle tante cucine regionali cinesi che anche da noi possiamo ormai facilmente trovare. Questa volta potremo farlo scegliendo un’etichetta nostrana.