Cucina con GastronomikaBiscotti rosa

Il pasticcere francese Christophe Felder continua ad ispirarci con le ricette del libro “La mia piccola pasticceria”, edito da Guido Tommasi Editore. Qui ci delizia con dei biscotti deliziosi e romantici, da provare nel fine settimana, con dosi da fare a... uovo!

Christophe Felder

Ogni giorno vi raccontiamo una nuova ricetta da provare, costruendo insieme le nostre cene e cercando di imparare di giorno in giorno una tecnica, un tipo di cottura, un taglio sempre nuovi. Non diventeremo chef, ma sicuramente avremo nel nostro quaderno qualche nuovo grande classico di famiglia, da condividere nei prossimi mesi nelle cene con gli amici. Prima di cominciare, un unico imperativo: lavatevi bene le mani.

Ingredienti per 20 biscotti (in base allo stampo)

3 uova grandi, zucchero semolato, farina, baccello di vaniglia, colorante rosa o rosso, burro e farina per gli stampi, 200 g di zucchero a velo (con amido)

Procedimento

Pesate le uova con il guscio, poi pesate la stessa quantità di zucchero semolato e di farina setacciata.
Incidete il baccello di vaniglia e grattatelo per recuperare i semi.
Rompete le uova in una ciotola, aggiungete lo zucchero e il colorante e sbattete nella planetaria per 15 minuti a velocità elevata, poi per altri 5 minuti a velocità media.
Incorporate la farina e la vaniglia alle uova montate mescolando con una spatola. Mescolate delicatamente ma con attenzione, per evitare i grumi di farina.

La cottura dei biscotti
Trasferite la preparazione nella tasca da pasticcere e riempite fino a tre quarti gli stampi imburrati e infarinati. Cospargete di zucchero a velo e fate asciugare per 30 minuti.
Cuocete i biscotti in forno per 10-12 minuti. Dovranno restare rosa ed essere leggermente dorati sotto. Sfornateli e aspettate che si siano raffreddati per sformarli. Conservateli in un contenitore ermetico.

Attrezzatura
1 tasca da pasticciere con bocchetta liscia da 7-8 mm, stampi per financier da 5 x 3 cm batteteli leggermente per eliminare la farina in eccesso. Scaldate il forno a 180° (cottura ventilata).

La ricetta è di Christophe Felder dal libro “La mia piccola pasticceria” di Guido Tommasi Editore

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta