Cucina con GastronomikaPolpo al suo nero e lattuga di mare

La ricetta che profuma di mare e riporta all’estate è di Federico Alagna, chef del Cous-Cous Restaurant di Milano, un angolo sincero di Trinacria dove gustare il vero cous-cous alla trapanese e i piatti tradizionali della città dei due mari

Federico Alagna

Ogni giorno vi raccontiamo una nuova ricetta da provare, costruendo insieme le nostre cene e cercando di imparare di giorno in giorno una tecnica, un tipo di cottura, un taglio sempre nuovi. Non diventeremo chef, ma sicuramente avremo nel nostro quaderno qualche nuovo grande classico di famiglia, da condividere nei prossimi mesi nelle cene con gli amici. Prima di cominciare, un unico imperativo: lavatevi bene le mani.

Ingredienti per quattro persone

500 g di polpo di scoglio “Maiulino”, 100 g lattuga di mare, 300 g di favette fresche, 1/2 melanzana, 20 ml di salsa di soia, 4/5 bacche di ginepro, 2 g fava di Tonka, 1 g di zenzero, 1 cipolla bianca, 20 g di sesamo, olio EVO q.b.

Procedimento

Cuocere il polpo in court bouillon con lo zenzero, la fava di Tonka e le bacche di ginepro per circa 20 minuti.
Far riposare a fuoco spento per 15 minuti, dopodiché immergere il polpo in acqua e ghiaccio.
Dopo aver fatto raffreddare il polpo, tagliare i tentacoli a losanga e marinare in salsa di soia per circa 30 minuti alla temperatura di 56°C.
In una casseruola con acqua salata sbianchire le favette e la lattuga di mare per circa 3/5 minuti, successivamente immergerle in acqua ghiacciata, scolare poi per bene i vegetali e ripassare in padella ardente, con la cipolla tritata.
Frullare i vegetali e aggiustare di sale.
Friggere la melanzana in olio di oliva e frullare, aggiungendo l’acqua del polpo.
Eliminare il fegato e la sacca del nero dalla testa del polpo e frullarla fino a creare una salsa.

Impiattamento
Disporre sul piatto la salsa di favette e lattuga, la salsa al nero e la maionese di melanzana, infine scottare il polpo e adagiarlo sulle salse.

La ricetta è di Federico Alagna del Cous-Cous Restaurant di Milano

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta