Domenica 21 marzoGli appuntamenti dell’alleanza dei riformisti contro il bipopulismo

I promotori dell’appello per unire i liberalsocialisti e i liberaldemocratici organizzano una Maratona riformista online domenica 21 marzo alle 9, mentre Linkiesta sta preparando un successivo dibattito giornalistico con i leader. Qui tutte le informazioni e le modalità per aderire

tim-mossholder-unsplash

Ecco i primi due appuntamenti, uno politico e uno giornalistico, per discutere del nuovo spazio politico che il governo Draghi offre all’area liberalsocialista e liberaldemocratica.

Si comincia domenica 21 marzo, primo giorno di primavera, con la Maratona riformista (dalle 9,30 alle 13) dei promotori dell’appello all’unità dei riformisti pubblicato su Linkiesta. Prenderanno la parola molti dei promotori e alcuni firmatari con interventi molto brevi, di circa 4-5 minuti, per dare ritmo all’iniziativa e raccogliere nuove adesioni. Sarà trasmessa sul sito e sui social de Linkiesta e sulla pagina Facebook dei promotori.

Lunedì 29 marzo, invece, Linkiesta vorrebbe organizzare un dibattito con i protagonisti della nuova fase politica con i leader delle forze riformiste. Il Teatro Franco Parenti di Milano è prenotato, ma ci saranno da valutare le restrizioni di ordine pubblico. Seguiranno informazioni, qui. Qui per aderire: AlleanzaPerlaRepubblica@Linkiesta.it

Seguiranno altri incontri pubblici, fanno sapere i promotori dell’appello riformista: «Da metà aprile organizzeremo altri incontri online con formule diverse che consentano la partecipazione del maggior numero di persone possibili tra i firmatari, in attesa di quella assemblea pubblica in presenza che speriamo di poter fare il più presto possibile. Se vuoi organizzare un evento anche tu, scrivici».

Nel frattempo, i promotori dell’appello invitano gli aderenti e i simpatizzanti a mandare al loro indirizzo di posta (clicca qui) le considerazioni, le motivazioni alla base della adesione o qualsiasi contributo che possa far crescere la discussione (non più di 3-4.000 battute, spazi inclusi).

Gli interventi saranno pubblicati sulla loro pagina e i contributi più interessanti e originali anche su Linkiesta. Qui una raccolta dei primi articoli pubblicati. Ci si può iscrivere anche a una newsletter dei promotori, qui il link al form di iscrizione.