Franciacorta in fiore Un weekend di primavera per riflettere sull’acqua che non c’è

Il 19, 20 e 21 maggio la mostra mercato di rose ed erbacee perenni torna a colorare il Borgo antico di Bornato, e diventa l’occasione per (ri)conoscere piante e fiori dentro e fuori dal piatto

Foto da Franciacorta

Qualche ora di luce in più e improvvisi – per ora piacevoli – picchi di caldo bastano a farci cadere nel tranello di un’estate prematura, che rischia di distogliere la nostra attenzione dal godimento di uno dei mesi più belli dell’anno. Maggio è un po’ come il sabato del villaggio: un inno alla bellezza effimera della vita e un invito a gustare ogni attimo di primavera in attesa della stagione vacanziera; perché l’afa è dietro l’angolo e prima che ce ne accorgiamo la mente sarà proiettata verso la “domenica d’agosto”.

Ma soprattutto maggio è il mese che celebra la rinascita della natura dopo l’inverno, la stessa rinascita agognata dai comuni di Bergamo e Brescia, che nell’istituzione di un’unica Capitale Italiana della Cultura trovano un segno di speranza dopo la drammatica esperienza pandemica. La cultura diventa l’impulso per crescere e innovarsi, insieme, in un territorio dalla bellezza inaspettata. E in questo contesto si inserisce la XXIV edizione di Franciacorta in fiore, la mostra mercato di rose ed erbacee perenni organizzata dal Comune di Cazzago San Martino dal 19 al 21 maggio.

CONTINUA A LEGGERE QUI

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club