Il sorgere del sole“Il Donbas è Ucraina” è uno dei tre libri candidati al Premio Yurii Shevelov

Il saggio di Kateryna Zarembo, pubblicato in Italia da Linkiesta Books con la traduzione di Yaryna Grusha, è nella shortlist per il premio intitolato al padre della saggistica ucraina moderna

Pexels

Il libro “Il Donbas è Ucraina” di Kateryna Zarembo è uno dei tre titoli inseriti nella shortlist dei libri dell’anno per il Premio Yurii Shevelov. In Italia è stato pubblicato da Linkiesta Books, tradotto da Yaryna Grusha. Il titolo originale del testo, in lingua ucraina, si può tradurre letteralmente con “Il sorgere del sole ucraino”, un’espressione che descrive e dà significato alla bandiera della regione di Donetsk, su cui campeggia un sole su sfondo blu – che rappresenta il cielo del Donbas –, sopra un campo nero, simbolo delle estrazioni carbonifere di Donetsk.

In poco più di duecento pagine, Zarembo racconta la vera storia delle regioni di Donetsk e di Luhansk, e della narrazione imperialista russa, alimentata con sfumature diverse dall’Urss e dal regime di Vladimir Putin. Quella regione che, tanto per cominciare, si scrive Donbas, non Donbass. E già il fatto che in Italia sia più diffusa la seconda versione la dice lunga sulla battaglia – anche culturale – che l’Ucraina sta combattendo e che dovrà portare avanti anche dopo che avrà posto fine all’invasione russa. Il dettaglio ortografico è infatti figlio di una angheria coloniale che da decenni fa chiedere al resto del mondo a chi appartenga questa regione a est dell’Ucraina, occupata al momento dai russi, assieme al Luhansk (non Lugansk). Eppure è senza dubbio alcuno una regione ucraina.

Kateryna Zarembo – analista politica e docente universitaria ucraina che si occupa di politica estera, di politica di sicurezza e di studi sulla società civile del suo Paese – ha cercato di chiarire le idee nel suo libro, un testo fondamentale per decostruire la narrazione portata avanti dalla propaganda filorussa. Il libro adesso è nella shortlist del premio letterario ucraino Sheveliov, nella categoria saggistica.

Nato nel 2013, il Premio Yurii Shevelov prende il nome dal fondatore della saggistica ucraina moderna, viene assegnato una volta l’anno a un autore ucraino per testi di narrativa e saggistica, e sottolinea il contributo ai valori intrinseci di questo genere: libertà di pensiero e raffinatezza nello stile. Tra i vincitori del Premio degli ultimi anni ci sono Taras Prokhasko, Andrii Portnov, Konstantyn Moskalets, Oleksandr Boichenko, Vakhtang Kebuladze, Andrii Lyubka, Diana Klochko, Taras Liutyi, Andrii Bondar, Andrii Pavlyshyn e Volodymyr Yermolenko. Quest’ultimo, presidente del Pen Ukraine, è anche il presidente della giuria per l’edizione 2023.