Il dovere di ricordareLa tre giorni al Teatro Parenti per mandare un grido deciso contro l’antisemitismo

In occasione della Giornata della Memoria il teatro di Andrée Ruth Shammah ha organizzato per sabato 27, domenica 28 e lunedì 29 gennaio gennaio una serie di spettacoli, letture ed eventi, tra cui la presentazione dell’associazione Setteottobre e il panel "L’odio antiebraico nel nostro tempo" con Ilaria Borletti Buitoni, Maurizio Molinari, Christian Rocca e Dina Porat

Unsplash

Sabato 27, domenica 28 e lunedì 29 gennaio il Teatro Parenti di Milano organizzerà una tre giorni speciale di incontri, letture, spettacoli e presentazioni per ricordare l‘orrore della Shoah e per mandare un grido deciso contro l‘antisemitismo di ieri e di oggi, in tutte le sue forme.

Il ricco programma vedrà in scena nella Sala Grande due repliche dello spettacol0 “Salomon Shylock” di Mario Diament curato da Andrée Ruth Shammah in collaborazione con Raphael Tobia Vogel e, dopo il debutto di venerdì 26, due recite de “Il cacciatore di nazisti – L’avventurosa vita di Simon Wiesenthal” con il grande Remo Girone.

Il 28 gennaio alle 16.00 ci sarà la presentazione della ripubblicazione dell’autobiografia di Golda Meir, prima donna premier di Israele e una delle grandi donne del nostro secolo. Questo bestseller del NYTimes è stato pubblicato in quaranta paesi e ora viene riproposto nel mondo e in Italia
dopo oltre venticinque anni di assenza dal mercato. Sul palco interverrà Anna Momigliano che ha scritto la prefazione della nuova edizione, mentre Marina Senesi leggera dei brani tratti dal libro.

Lo stesso giorno, alle 17.30, nella Sala A del Teatro Parenti, la giornalista Nathania Zevi presenterà il suo libro “Il nemico ideale” (Rai Libri) in un dialogo con Umberto Galimberti e David Parenzo.

Alle 19.30 di domenica 28 ci sarà un dibattito intitolato “L’odio antiebraico nel nostro tempo” sarà introdotto e moderato da Andrée Ruth Shammah, fondatrice e direttrice del Teatro Parenti. Sul palco con lei per i saluti iniziali ci saranno Alfonso Pedatzur Arbib, dal 2005 rabbino capo della Comunità ebraica di Milano e Walker Meghnagi  il presidente della Comunità ebraica di Milano. Il direttore editoriale de Linkiesta Christian Rocca sarà uno dei quattro ospiti del panel che vedrà anche gli interventi della manager e politica italiana Ilaria Borletti Buitoni, la storica argentina Dina Porat e il direttore di Repubblica Maurizio Molinari. I posti nella sala Grande del Teatro Parenti sono esauriti, ma sarà possibile seguire l’incontro in diretta streaming dalla Sala A con ingresso gratuito.

La serata del 28 gennaio si concluderà con la presentazione dell’associazione “Setteottobre” presieduta da Stefano Parisi e anta per la difesa dei valori delle democrazie liberali. Tra gli obiettivi di questa nuova realtà associativa c‘è la volontà di combattere il negazionismo e le false notizie, perseguire l’esaltazione del terrorismo e dell’antisemitismo, contrastare le ideologie totalitarie, promuovere lo studio e la difesa delle radici e dei valori delle nostre democrazie.

La tre giorni sarà chiusa dalla presentazione del libro “Mediterraneo conteso. Perché l’Occidente e i suoi rivali ne hanno bisogno (Rizzoli) di Maurizio Molinari che risponderà alle domande di giovani di diverse età. Nell’incontro interverrà anche Linda Laura Sabbadini.

Ecco il programma completo della due giorni

SABATO 27 GENNAIO
Ore 16.30 (durata 1h30′) lettura scenica | Sala Grande
SALOMON SHYLOCK
di Mario Diament
ideazione e cura di Andrée Ruth Shammah
con la collaborazione di Raphael Tobia Vogel
con Elia Schilton, Sara Bertelà, Fausto Cabra, Antonello Fassari,
Alessandro Fella, Elena Lietti, Alberto Onofrietti, Carlo Ragone

Ore 18.00 (durata 1h) incontro | Sala Grande
VIVERE, NONOSTANTE TUTTO
con Roy Chen
Ingresso gratuito

Ore 20.45 | Sala Grande
IL CACCIATORE DI NAZISTI con Remo Girone

DOMENICA 28 GENNAIO
Ore 15 | Sala Grande
IL CACCIATORE DI NAZISTI con Remo Girone

Ore 16.00 (durata 1h) incontro | Sala Café Rouge
GOLDA MEIR. LA MIA VITA. L’UNICA DONNA NELLA STANZA
interviene Anna Momigliano
letture Marina Senesi

Ore 17.30 (durata 1h) presentazione libro | Sala A
IL NEMICO IDEALE
l’autrice Nathania Zevi
dialoga con Umberto Galimberti e David Parenzo
modera Sergio Scalpelli

Ore 17.45 (durata 1h30′) – ESAURITO lettura scenica | Sala Grande
SALOMON SHYLOCK
di Mario Diament
ideazione e cura di Andrée Ruth Shammah
con la collaborazione di Raphael Tobia Vogel
con Elia Schilton, Sara Bertelà, Fausto Cabra, Antonello Fassari,
Alessandro Fella, Elena Lietti, Alberto Onofrietti, Carlo Ragone

Ore 19.30 (durata 1h30′) – ESAURITO* | Sala Grande
L’ODIO ANTIEBRAICO NEL NOSTRO TEMPO
Saluti Rav Alfonso Arbib, Walker Meghnagi
Introduce e modera Andrée Ruth Shammah
Intervengono Ilaria Borletti Buitoni, Maurizio Molinari, Dina Porat, Christian Rocca

*I posti in sala Grande sono esauriti. Sarà possibile seguire l’incontro in diretta streaming dalla Sala A con ingresso gratuito.

Ore 21 (durata 1h)* | Sala Grande
PRESENTAZIONE DELL’ASSOCIAZIONE “SETTEOTTOBRE”
Stefano Parisi per la difesa dei valori delle democrazie liberali
Ingresso libero. Non è necessaria la prenotazione. In caso di posti esauriti in Sala Grande, sarà possibile seguire l’incontro in diretta streaming dalla Sala A.

Dalle ore 19.00
APERITIVO in foyer al costo di 20 euro a persona

LUNEDÌ 29 GENNAIO

Ore 18.30 | Sala Grande
INCONTRO CON MAURIZIO MOLINARI
Mediterraneo conteso. Perché l’Occidente e i suoi rivali ne hanno bisogno (ed. Rizzoli) di Maurizio Molinari
Interviene Linda Laura Sabbadini

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter