Colpo di taccoVecchioni e gli interisti napoletani

"el bandolero stanco, col cuore infranto stanotte va; va, su un cavallo bianco, col suo tormento lontano va..."  http://www.youtube.com/watch?v=HsGlTS_x7pc&feature=related Non sono mai state "...

“el bandolero stanco, col cuore infranto stanotte va;
va, su un cavallo bianco, col suo tormento lontano va…”

http://www.youtube.com/watch?v=HsGlTS_x7pc&feature=related

Non sono mai state “Luci a San Paolo” per Vecchioni, e la scelta di lasciare l’incarico per il Forum delle Culture a Napoli ne è una ulteriore prova. Del resto la venuta del Professore aveva già suscitato non poche critiche per il suo (presunto) compenso (220.000 euro), tanto da spingere il Sindaco a battere sulla difensiva, nessun compenso per Vecchioni e pace fatta con il “suo” popolo. Poi poche ore fa arriva la bomba, direttamente dalla pagina facebook del cantante: “Cari amici, ci tenevo a farvi sapere per primi che ho dato le dimissioni dal mio controverso ruolo di Presidente del Forum di Napoli. (…) Ingenuamente pensavo di dover occuparmi solo di cultura: scusate, mi sbagliavo”.

Qualcuno sta già vociferando che al posto di Vecchioni potrebbe ritornare Nicola Oddati (PD) ex assessore alla cultura della giunta Iervolino, gradito a Bassolino, ma soprattutto il primo a porre dubbi sulla genuinità del nuovo Masaniello: “Il sindaco di Napoli è un interista sfegatato, proprio come me e Roberto Vecchioni. E sono pronto a dimostrarlo”.

Le prove, Oddati, non le ha mai mostrate…

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta