GengisLa Calabria entra in Finanza

La notizia dovrebbe essere che la Regione Calabria fa finanza. E mica roba a fondo perduto. Finanza creativa e sofisticata. “Fondo mezzanino finanziario” e “Fondo di rotazione Jeremie”. Il secondo ...

La notizia dovrebbe essere che la Regione Calabria fa finanza. E mica roba a fondo perduto. Finanza creativa e sofisticata. “Fondo mezzanino finanziario” e “Fondo di rotazione Jeremie”. Il secondo in realtà dovrebbe essere un’iniziativa essenzialmente europea che si prova a riciclare almeno in parte i fondi strutturali rimasti senza impiego negli anni trascorsi. Il primo però sembrerebbe tutto creatività locale. 25 milioni di Euro affidati a Fincalabria (la finanziaria regionale) affinchè ci faccia mezzanino, “strumento estremamente vantaggioso per le piccole e medie imprese del settore industria, artigianato e commercio relativamente sane” (sic). Auguri, e un rinvio suppongo a Basilea 3 per la definizione di impresa “relativamente sana”.
La notizia vera è invece che oltre a far finanza ci fanno pure, e a proprie spese, pubblicità. Due pagine intere sull’ultimo “Panorama”; e forse anche altrove. “Si aprono nuovi orizzonti per il futuro delle imprese calabresi”, grande foto di sole all’alba, citazione del Governatore, foto icona dell’assessore competente e sorridente, annuncio di “un’iniziativa fondamentale per dare nuovo impulso all’imprenditoria”.
Quando si limitavano ad assumere guardie forestali il padrone dormiva più tranquillo.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta