Tech on the BedDesign del suono

Sebbene il Ces non sia proprio il convegno degli audiofili capita anche di vedere interessanti novità in questo campo, e oltre alle stravaganze tipo Inuke, la cassa più grande del mondo, si trovan...

Sebbene il Ces non sia proprio il convegno degli audiofili capita anche di vedere interessanti novità in questo campo, e oltre alle stravaganze tipo Inuke, la cassa più grande del mondo, si trovano chicche come Zik di Parrot.
Se vi sembrano normali e ingombranti cuffie, beh vi sbagliate.
Zik si collega via bluetooth con lo smartphone, e fin qui niente di strano.
E’ un dispositivo touch, se toccate il guscio della cuffia potete regolare il volume e soprattutto passare da una canzone all’altra, senza dover frugare nello zainetto per cercare il player.
Le batterie sono ricaricabili e se proprio le avete esaurite, sono sostituibili.
Non vi basta ancora? avete presente quando siete sui mezzi e c’è gente che chiacchiera in modo fastidioso coprendovi la musica, oppure i gracchianti annunci dell’atm che profetizzano disagi. bene, c’è il filtro anti rumore, fino a 20Db, non vi salverà dal martello pneumatico ma potrete sentire i Mono in pace.
E per noi che viviamo nella città del design indossare le cuffie di Philip Stark è sicuramente un valore aggiunto.
Al momento Zik non è in vendita in Italia, ma temo che quando saprò il prezzo mi passerà un po’ la poesia.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta