Giudicare Formigoni? La sanità lombarda non è così eccellente come dice lui

Questa mattina, e in questi giorni, devo correggere una mole di compiti spaventosa.Non ho molto tempo, ma ho letto l'articolo di Giuseppe Baiocchi a proposito dell'eccellenza del servizio sanitario...

Questa mattina, e in questi giorni, devo correggere una mole di compiti spaventosa.

Non ho molto tempo, ma ho letto l’articolo di Giuseppe Baiocchi a proposito dell’eccellenza del servizio sanitario lombardo, che dovrebbe, secondo lui, indurre ad una valutazione oggettiva dei risultati di Formigoni.

A prescindere dalle ipotizzate vacanze ‘a sua insaputa’ e dei vari scandali, che a me non paiono questioni così irrilevanti, ribadisco per l’ennesima volta un certo qual fastidio nei confronti della vaghezza.

Nell’articolo si evoca l’eccellenza del sistema sanitario lombardo. Si cita il costo annuale per cittadino di 21 euro del servizio sanitario formigoniano, di 5 volte inferiore rispetto alla media nazionale (che immagino contenga i dati di molte regioni del sud, gravate da problemi che andrebbero analizzati con un certo maggior dettaglio).

E non si fa riferimento ad alcuna fonte.

Uffa. Porca pupazza. Mannaggia alli pescetti.

Scusate, ma mi arrabbio.

In dieci minuti dieci, con ricerca rapidissima, ecco il link a un documento del Ministero della Salute (ho trovato il 2008, suppongo si possa andare pure più avanti e che i dati non cambino granchè).

Inserisco qui un dato sulla spesa lorda pro-capite territoriale (ho trovato questo indicatore, ce ne saranno sicuramente altri).

Spesa non è costo: per lo meno, però, è un dato ufficiale e con tanto di riferimento.

Sfogliando rapidamente il documento, la Lombardia non eccelle se non per lo screening da colon negli over 65.

Per il resto, occupa spesso posizioni tra le prime 5 (insieme a Emilia Romagna, Toscana, Veneto e Piemonte) e, non di rado, posizioni anonime di metà classifiche.

Quindi, a me dei baiocchi di Formigoni interessa eccome.