MillelibriGli uomini del giovedì…mai titolo fu più azzeccato!

Stavo organizzando il primo evento dei Giovedì Letterari e un "addetto ai lavori" mi ha consigliato un libro perfetto Gli uomini del giovedì di Tonino Benacquista Edizioni e/o. Mai titolo fu più az...

Stavo organizzando il primo evento dei Giovedì Letterari e un “addetto ai lavori” mi ha consigliato un libro perfetto Gli uomini del giovedì di Tonino Benacquista Edizioni e/o.

Mai titolo fu più azzeccato. E’ ambientato a Parigi che, come sapete, è la mia città preferita e poi c’era la questione del giovedì, proprio il giorno scelto per la cena con l’autore. Ho cominciato a leggere questo strano romanzo. Strano si, perchè ti chiedi cosa ci facciano circa 100 uomini, ogni giovedì, in una serata in cui a turno parlano di sè. 100 uomini si, ma nel romanzo ne seguiamo tre, ognuno con la sua strana storia: un filosofo, un cameriere ed un marito deluso.

“Per alcuni si trattava di un appuntamento riservato a soli uomini in cui si parlava di donne. Altri, bisognosi di solidarietà, vi vedevano l’ultimo rifugio dei caduti in una guerra eterna. Per tutti, indipendentemente da dove venissero e da cosa avessero vissuto, era innanzitutto il luogo dove raccontare la propria storia”.

Uomini così come sono realmente, pene d’amore finalmente raccontate dalla loro parte. Un romanzo davvero originale e poi…Parigi è sempre Parigi!

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club