MillelibriAspettando l’intervista ad Amitav Ghosh

Il Salone del Libro di Torino sta per iniziare. Leggendo il programma degli eventi nelle due giornate in cui sarò presente per http://www.millepagine.net ho letto della presenza del grande scrittor...

Il Salone del Libro di Torino sta per iniziare. Leggendo il programma degli eventi nelle due giornate in cui sarò presente per http://www.millepagine.net ho letto della presenza del grande scrittore Amitav Ghosh. Come non chiedere allora alla casa editrice Neri Pozza un’intervista speciale?

Eccomi qui a leggere Mare di papaveri, il primo libro della trilogia della Ibis, una goletta inglese a due alberi che giunge alla foce del gange per dedicarsi al commercio di delinquenti e stupefacenti. Tanti e diversi i protagonisti di questo splendido romanzo: il figlio di una schiava liberata del Maryland, un raja in rovina, una vedova che non esita a infrangere i sacri riti della tradizione hindu, un uomo che vuole erigere un tempio alla donna che ha amato e infine l’India che fa da sottofondo alle 500 pagine.

500 pagine che aumentano con il secondo romanzo Il fiume dell’oppio, che per mio rammarico non riuscirò a leggere prima dell’intervista fissata con Amitav Ghosh venerdì pomeriggio.

Ma chi è Amitav Ghosh? Se cercate su internet potete farvene un’idea. Nato a Calcutta nel 1956, ha studiato ad Oxford e vive tra la sua città natale e New York. E’ considerato uno dei più grandi scrittori indiani.

Se avete qualche domanda da porre all’autore sarò felice di farle per voi. Troverete tutto su http://millepagine.net e su queste pagine!

Seguitemi durante il Salone!!!

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta