Tempesta di cervelliCalcioscommesse: e se gli scommettitori si costituissero parte civile?

I nuovi risvolti che riguardano il calcioscommesse sono l'ultima goccia che fa traboccare il vaso. Ovviamente si deve premettere che Gigi Buffon non è indagato, che si devono attendere gli sviluppi...

I nuovi risvolti che riguardano il calcioscommesse sono l’ultima goccia che fa traboccare il vaso. Ovviamente si deve premettere che Gigi Buffon non è indagato, che si devono attendere gli sviluppi delle indagini e che con molta probabilità uscira pulito dalla faccenda, se non altro perché la giustizia sportiva ha falle enormi.

Io però sono stufo e lo dico da scommettitore un tempo incallito e oggi più tiepido. Negli anni ho investito parecchi euro, ovviamente senza esagerare mai. Ho puntato sulle squadre che ho ritenuto più forti. Ho guardato le classifiche, i marcatori, le statistiche e la storia degli incontri. Sono andato anche ad intuito, ma ho utilizzato tutti gli strumenti a disposizione per cercare di prevedere il risultato giusto e di conseguenza per vincere la mia scommessa.

Oggi vengo a scoprire che forse il portiere della Nazionale di calcio ha incaricato qualcun’altro di scommettere per lui: si parla di 1 milione e mezzo di euro. Ed è solo l’ultimo. Beh, io non ci sto.

Se ci sarà la possibilità di costituirsi parte civile in un processo della giustizia ordinaria cercherò in tutti i modi di farlo.

PS: io sono d’accordo con Monti.. fermiamo tutto per 3 anni

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta