GeniusLociElezioni Amministrative Surreali

In questi giorni si sta svolgendo una tornata di elezioni amministrative in un contesto che, senza esagerazioni, può essere definito surreale. Milioni di cittadini sono chiamati a votare per elegge...

In questi giorni si sta svolgendo una tornata di elezioni amministrative in un contesto che, senza esagerazioni, può essere definito surreale. Milioni di cittadini sono chiamati a votare per eleggere i loro amministratori locali mentre l’intero quadro politico cade a pezzi: le due principali alleanze elettorali degli ultimi anni non esistono più, si moltiplicano le liste civiche, mentre dilagano gli scandali che coinvolgono esponenti di spicco dei principali partiti. Con un governo tecnico che di fatto si regge su un’ alleanza trasversale da cui tutti, quotidianamente, prendono pubblicamente le distanze. C’è persino l’UDC che, proprio a ridosso delle elezioni, ha deciso di azzerare le sue cariche, di fatto sciogliendosi in vista di un partito che ancora deve nascere.

In questo quadro, ci sono serissimi rischi che il voto amministrativo rappresenti un ulteriore momento di disgregazione del sistema, con il dilagare dell’antipolitica, storicamente sempre anticamere di svoltre regressive.

Di fronte ad un tale spettacolo è lecito chiedersi: a quale paese guardano i leader politici? Non si rendono conto di stare perdendo, drammaticamente, il contatto con la realta?

www.generativita.it

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter