WildItaly.netIran. Fumettista salvato dalle frustate

La campagna dei fumettisti iraniani è stata un successo. I disegnatori persiani si erano schierati con Mahmoud Shokraye colpevole di aver pubblicato -sul giornale Amir Nameh- la caricatura di un ex...

La campagna dei fumettisti iraniani è stata un successo. I disegnatori persiani si erano schierati con Mahmoud Shokraye colpevole di aver pubblicato -sul giornale Amir Nameh– la caricatura di un ex esponente del Parlamento iraniano, Ahmad Lotfi Ashtyani. Il fumettista era stato condannato a 25 frustrate, ma l’eco internazionale del caso ha convinto il conservatore Ashtyani a ritirare la denuncia.

In supporto a Shokraye, centinaia di fumettisti avevano pubblicato vignette sulla vicenda. Mana Neyestani, famosa disegnatrice iraniana, anche lei vittima della censure del regime di Mahmoud Ahmadinejad, aveva pubblicato su Mardomak.org una vignetta che ritraeva un brutale Lotfi Ashtyani che schiaccia con il piede Shokraye, mentre impugna ancora una matita. Vahid Nikgo invece ha scelto di ritrarre il politico iraniano che davanti allo specchio parla con la sua immagine riflessa: “Quando ti porterò davanti alla corte e sarai condannato alle frustrate, imparerai che non devi mostrarmi così”.

Barbara Alvino

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta