Veleni d’ItaliaSaviano sull’amianto fa marketing

L'aereo che dall'alto passa sul Piemonte e vede la nuvola bianca. E quella nuvola bianca è Casale Monferrato. E quella nuvola è bianca a causa dell'amianto. Dico la verità, e so che sarò tacciata c...

L’aereo che dall’alto passa sul Piemonte e vede la nuvola bianca. E quella nuvola bianca è Casale Monferrato. E quella nuvola è bianca a causa dell’amianto.

Dico la verità, e so che sarò tacciata come l’ennesima invidiosa: non ce l’ho fatta a vederlo tutto insieme il monologo di Saviano di ieri sera. E non per il pathos oratorio. Per la noia.

Ogni tanto ho dovuto schiacciare sul tasto “pausa”, per poi riprendere, ma solo per dovere di cronaca (l’ho visto su Youtube, per la precisione).
A Romana Blasotti, donna coraggio di Casale Monferrato, tutti i miei applausi ma per il resto basta.

Non mi è piaciuto. Artefatto. Quelle pause ad arte. Quella voce impostata. La mimica facciale.

La questione amianto non può essere recita, deve rimanere cronaca.

Come ha fatto Carlo Lucarelli, in una grandiosa puntata di Blunotte.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta