Tempesta di cervelliScippatore bloccato e liberato: ha vinto l’altruismo o ha perso la legalità?

Succede a San Mauro Torinese: un uomo, probabilmente di origine magrebina, affianca una donna ferma in strada, le stappa la collana che porta al collo e scappa. La cronaca di uno dei tanti furti ch...

Succede a San Mauro Torinese: un uomo, probabilmente di origine magrebina, affianca una donna ferma in strada, le stappa la collana che porta al collo e scappa. La cronaca di uno dei tanti furti che ogni giorno avvengono nel nostro paese direte voi, ma non è così perché la storia non finisce qui.
Ad osservare la scena un ragazzo che colto da un impeto di altruismo si lancia all’inseguimento del delinquente, lo raggiunge, lo blocca e si lascia impietosire. Sì, si lascia impietosire perché il borseggiatore scoppia a piangere, gli confessa che aveva compiuto quel gesto perché senza lavoro e gli riconsegna la collana che pochi istanti prima aveva strappato dal collo della 55enne. A questo punto il ragazzo viene colto da un secondo istante di altruismo, lascia scappare il ladro e porta il prezioso alla legittima proprietaria.
Arrivati sul posto i carabinieri non hanno che da registrare l’accaduto e avviare le indagini del caso. Non è dato sapere quale è stata la reazione della donna, che comunque ha riportato qualche escorazione dovuta alla caduta in seguito allo scippo, alla notizia della liberazione del suo aggressore.
Ha vinto l’altruismo o ha perso la legalità?

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta