THE BLAIR MUM PROJECT: blog di una mamma (e figlia) a LondraTra un blog e la psicoanalisi c’è la felicità

Ok. Adesso che l'ho visto posso dirvelo. Eat Pray Love, visto in questi giorni del calendario, mi ha decisamente rivoltato le budella. Non si può scrivere? Non è una critica cinematografica opportu...

Ok. Adesso che l’ho visto posso dirvelo. Eat Pray Love, visto in questi giorni del calendario, mi ha decisamente rivoltato le budella. Non si può scrivere? Non è una critica cinematografica opportuna? E chi se ne frega. Ho pianto dall’inizio alla fine. Ma non doveva esere un film da ridere? Ma porca vacca. Che faccio, parto? Non ho i problemi di Julia, assolutamente no, ma per natura partirei all’avventura (e scusate la rima) ieri oggi e domani. Come si fa? “Ciao amore, senti, sto bene, si, ti amo, ma…mi presti $2000 dollari per un annetto a giro alla ricerca del mio (Javier Bardem) ehm, spirito?”. No, non suona bene. Che cavolo. Ma perché bisogna pensare male per forza se una come me prende e parte? Mi porto dietro la mia Vaiola e il nostro lui ci raggiunge qua e la tra Bali e Roma, Bombay e di nuovo Bali. Problemi? Nessuno. Certo i figli cresciuti qua e la, la famigggglia spezzata….diciamo più che altro che la mia felicita non coinciderebbe con quella degli altri ecco. Ma poi che ne so io, io che devo ancora passare per l’Italia, l’India e l’Indonesia. Cosa volete che ci capisca io che cerco me stessa tra un blog e la psicanalisi. Sono l’ultima a poter dire qualcosa. Ma ho quella pessima sensazione di dovermi svuotare, pulire e rinascere. Ditemi che ce l’avete anche voi vi prego. O forse sono solo diventata una desperate housewife. Ma perché poi? Ma che ne so. Non so nulla. Anzi, una cosa la so: quel che non ho e non posso avere, lo voglio, ora e sempre. E poi un’altra cosa ancora: domenica è il Compleanno di Vaiola. Compie 4 anni di regno insieme alla sua amica Elisabetta che ne fa 60. A scuola ho chiesto se potevo fare una torta. Mi hanno risposto “Sure!”. Bene. Per quanti bambini? “52!”. Ma come 52? E allora come si fa? E qui subentra il pragmatismo inglese (che poi era americano) : ” Just make a BIG cake”. Ma che fai, mi prendi in giro? Va bene. Dal 10 sono in Italia. A meno che.

Ps: ricordatevi che se lasciate commenti, appariranno solo dopo qualche ora!

Pps: siamo su Facebook e Twitter

Ppps: stasera Renzi a Roma con Mentana?