A Mirandola l’hockey batte il terremoto

Più tenaci delle calamità naturali. Più sfacciati del sisma che da alcune settimane attanaglia l'Emilia. Nella stessa domenica in cui il terremoto è tornato a far sentire la propria rabbia, i ragaz...

Più tenaci delle calamità naturali. Più sfacciati del sisma che da alcune settimane attanaglia l’Emilia. Nella stessa domenica in cui il terremoto è tornato a far sentire la propria rabbia, i ragazzi di Mirandola giocavano la loro finale scudetto Under 15 di hockey pista. Sul campo avversario di Trissino, i giovanissimi in maglia gialla si sono imposti col risultato di 4-3, portandosi a casa il titolo nazionale.

Mirandola non è più solo, almeno per la stampa, uno dei paesi simbolo del terremoto emiliano, con il distretto biomedicale raso al suolo e le chiese bombardate. Da oggi la cittadina di 25mila anime in provincia di Modena è campione d’Italia, grazie ai suoi enfants prodige che testimoniano la voglia di ripartire di un territorio martoriato, per nulla sconfitto.

Una medaglia d’argento più che meritata, e non certo per decoubertinismo, va a Trissino. La squadra del vicentino, sconfitta in finale da Mirandola, ha ospitato presso le proprie famiglie i ragazzi emiliani nella settimana precedente al match, per far sì che potessero preparare al meglio la gara della stagione. E così è stato.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta