Punto e a CapoInceneritore di Acerra: dopo il danno la beffa.

Oggi, Impregilo ha spiccato il volo a Piazza Affari, guadagnando il 3,07% a 3,294 euro: a far salire il titolo sono i 355,5 milioni di euro ricevuti dalla società, a seguito del trasferimento alla ...

Oggi, Impregilo ha spiccato il volo a Piazza Affari, guadagnando il 3,07% a 3,294 euro: a far salire il titolo sono i 355,5 milioni di euro ricevuti dalla società, a seguito del trasferimento alla Regione Campania, dell’inceneritore di Acerra.

Questo, senza che nessun membro del Governo si impegnasse a far rispettare la legge, che la obbligava a provvedere allo smaltimento di milioni di eco-balle.
La verità. è che questioni “oscure” avvolgono questa vicenda e, addirittura, alcune condurrebbero ad un accordo tra lo Stato ed il numero uno del clan dei Casalesi Michele Zagaria.

Come riferisce Rosaria Capacchione del Mattino, queste verità sarebbero contenute all’interno di due verbali di seduta della Commissione sulle Ecomafie ma le informazioni sono inaccessibili, perché il Presidente della Commissione Gaetano Pecorella, ne ha vietato la diffusione. Lo stesso Pecorella che, di recente, ha affermato che il vero rischio è quello degli incendi e che, se le ecoballe dovessero bruciare, anche solo in parte, potrebbero causare una vera e propria emergenza diossina.

Come se non fossimo già alla catastrofe ambientale!!!

A questo si aggiunga, che il Consiglio Regionale della Campania ha rinviato ancora una volta l’approvazione del Registro Regionale dei Tumori: a oltre un anno dall’impegno, a definire procedure e protocolli per l’istituzione di un centro di monitoraggio delle incidenze neoplastiche in Campania, solo l’Asl Napoli 3 e quella di Salerno sono dotate di questo indispensabile strumento, per la raccolta di informazioni sui malati di cancro residenti sul territorio regionale.

E, ancora si aggiunga, la proroga in vista per l’attuazione del SISTRI, il sistema di tracciabilità dei rifiuti, al 31 dicembre 2013, contenuta nell’art. 29 dello schema decreto legge relativo a Misure urgenti per il riordino degli incentivi, la crescita e lo sviluppo sostenibile.

Che dire? Sono soddisfazioni.

Source Foto: http://www.facebook.com/IMPREGILO

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta