Voci dal suqSpicy Jihad e la satira anti-Ayatollah

Stanchi di aspettare l’Imam nascosto? Annoiati dalle solite prediche del Marja-e-Taqlid di turno? Ecco il sito che fa per voi, giovani iraniani. È Spicy Jihad, uno dei più divertenti siti di satira...

Stanchi di aspettare l’Imam nascosto? Annoiati dalle solite prediche del Marja-e-Taqlid di turno? Ecco il sito che fa per voi, giovani iraniani. È Spicy Jihad, uno dei più divertenti siti di satira persiana. Secondo i due ideatori, Bahram Kour e Jhadagar Ali, grazie aii video postati sul portale si garantisce un contatto diretto con l’Onnipotente. Non si tratta di megalomania, ma di un modo per deridere l’eccesso di zelo degli ultraortodossi più radicali della Repubblica Islamica. Il tutto diffuso attraverso animazioni video nello stile di South Park: stessa grafica e stesso spirito dissacrante.

Le situazioni rappresentate prendono spunto da eventi presi dalla vita di tutti i giorni – vedere nel video qui sotto la squadra di donne completamente velate che arresta una ragazza che ha i capelli scoperti solo di pochi centimetri.

Il video è in farsi. Ma sul sito si possono trovare anche animazioni in inglese.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta