Regard vers l’avenirLa destra xenofoba e nazionalista invade Milano

Tutti in allarme per il convegno dell'Alleanza europea dei movimenti nazionali, intitolato “Crisi dell’Europa e dell’euro: le nostre proposte”, che si terrà a Milano domani e dopodomani. Tra gli or...

Tutti in allarme per il convegno dell’Alleanza europea dei movimenti nazionali, intitolato “Crisi dell’Europa e dell’euro: le nostre proposte”, che si terrà a Milano domani e dopodomani. Tra gli organizzatori di questo raduno di camicie nere, c’è anche Luca Romagnoli, esponente di Fiamma Tricolore, noto anche e soprattutto per le sue tesi negazioniste. Io credo si sia fatto davvero troppo poco per impedire questo convegno e bene ha fatto la Comunità Ebraica di Milano rappresentata dalle parole di Walker Meghnagi e Daniele Nahum, rispettivamente presidente e responsabile delle relazioni istituzionali della comunità, a chiedere alle autorità se ci fossero i presupposti per attuare la legge Mancino ed interrompere, anche all’ultimo, questo convegno. Presenti ovviamente i rappresentanti dei partiti nazionalisti europei. Dagli Jobbik (Ungheria) fino al British National Party (inghilterra). Passando per il Front National (Francia). Movimenti ipernazionalisti, neofascisti, neonazisti, xenofobi. Non credo sia giusto dare spazio a chi fa della discriminazione, dell’intolleranza e della paura del diverso il proprio cavallo di battaglia. Viviamo in un mondo multietnico e multiculturale, noi i nazisti ed i fascisti nel nostro paese non li vogliamo!

@BillyRegard

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta