Apologia di SocrateCommento di un lavoratore silenzioso

Un commento al mio post precedente,     merita di essere messo in evidenzaInviato da pierino il 12 novembre 2012 - 11:10 Tanto per fare un esempio personale, io dopo 20 anni in una media impresa ...

Un commento al mio post precedente,

merita di essere messo in evidenza

Inviato da pierino il 12 novembre 2012 – 11:10
Tanto per fare un esempio personale, io dopo 20 anni in una media impresa ero passato in una piccola, sempre nel campo della chimica, dopo alcuni anni le cose sono andate male e mi sono trovato a 50 anni senza lavoro, ovviamente sindacati centri per l’impiego e simili facezie mi sono stati assolutamente inutili, sia prima che dopo il patatrac.
Fortunatamente, per me, avevo alcuni vantaggi:
Una preparazione, competenze ed esperienza lavorativa notevole, che mi ha permesso nel giro di un anno di trovere una sistemazione lavorativa, che dopo un adeguato periodo di prova è diventata a tempo indeterminato.
Adesso passo metà del mio tempo in attività di laboratorio e di ufficio ( sono stato responsabile di un reparto con 50 turnisti ) e matà a fare le sostituzioni sugli impianti al personale in pausa mensa.
Questo OVVIAMENTE accontentandomi di uno stipendio che è la metà di quello precedente, per me non è un grosso problema, sono abituato ad uno stile di vita tranquillo e abbstanza poco dispendioso, ho un abitazione di proprietà e oltre a non avere debiti e non avere grosse spese all’orizzonte ho i risparmi di 30 anni di lavoro.
MA le persone che mi vengono a dire che la fifesa dei “diritti acquisiti” di una minoranza ben organizzata e protetta debbano essere difesi ad ogni costo , sopratutto se chi poi paga questi costi sono i meno protetti come me mi fanno ORRORE.
Ho conosciuto un lavoratore Alitalia che dopo alcuni anni di cassa integrazione è stato “costretto” a riprendere l’attività lavorativa in una posizione “inferiore” a quella precedente a parità di stipendio, ed ha intrapreso una vertenza sindacale perchè preferiva stare sul divano a grattarsi la pancia ( detto letteralmente ) piuttosto che la posizione che gli era stata proposta.
Potrei fare altri mille esempi, il risultato è sempre quello, ci sono persone il cui costo per la collettività è 100 volte lo stipendio che prendono ( Sulcis ) che vengono difese ad ogni costo, e persona che poi alla fine pagano di persona quei costi e devono stare zitti.

@massimofamularo

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta