Una voce poco faBerlusconi: “Tra i candidati solo io posso essere indagato”

Silvio Berlusconi si è impuntato: l’unico candidato indagato alle prossime elezioni con il Popolo della Libertà vuole essere lui. «Posso esserci solo io» ha detto ai suoi. La decisione del Cavalier...

Silvio Berlusconi si è impuntato: l’unico candidato indagato alle prossime elezioni con il Popolo della Libertà vuole essere lui. «Posso esserci solo io» ha detto ai suoi. La decisione del Cavaliere sta creando non pochi problemi durante il vertice di palazzo Grazioli in corso in queste ore a Roma. Perché oltre a Nicola Cosentino in Campania, a rischio sono pure Marcello Dell’Utri e Claudio Scajola. Non solo. A traballare pure Roberto Formigoni che ha ricevuto un avviso di garanzia per le indagini sulla sanità lombarda. «Al momento è così», spiega desolato un pidiellino «può darsi che il Cavaliere possa cambiare idea nelle prossime 24 ore. Sappiamo bene come è fatto…». La trattativa è a oltranza. 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020