Scrivi con me un libro al giornoMa non è finita qui, bastardo di un cane TOMMY WINKLEY

Anche questa mattina ho indagato un po' su quel bastardo di un cane. Oggi non dovevano venire le due Mary e dunque, mi son detto, chi foraggia il bastardo? Per quanto mi riguarda, oggi faccio finta...

Anche questa mattina ho indagato un po’ su quel bastardo di un cane. Oggi non dovevano venire le due Mary e dunque, mi son detto, chi foraggia il bastardo? Per quanto mi riguarda, oggi faccio finta di niente e non gli metto nella sua ciotola cromata, formato vasca Jacuzzi, un bel niente di niente. Salgo in macchina e, come sempre imbocco sgommando Sheridan road, però, a differenza del solito, là mi fermo e torno indietro a piedi, appostandomi sul curvone, accanto al grosso olmo che divide casa mia dalla villetta della orripilante old lady Margareth. Come avevo intuito, la vecchia strega, era già là che attraversava a passi ben distesi il mio prato, sorreggendo sulle braccia ossute un bel vassoio pieno di food, mentre il nostro venduto di un cane le correva incontro, emettendo i suoi migliori sgrug sgrug. Mi viene una bile se ci penso. Dunque ha conquistato anche i MIEI vicini. Mi vuol far fuori. Ma non è finita qui. Tommy Winkley

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter