Un cortile di Milano visto con gli occhi del portiereLibri

Quando arriva la sera e il mio cielo diventa una tapparella socchiusa, le mie stelle sono i libri. Alcuni li ho da molto tempo, altri li ho acquistati da poco, ma sono tutti importanti. Riposti co...

Quando arriva la sera e il mio cielo diventa una tapparella socchiusa, le mie stelle sono i libri. Alcuni li ho da molto tempo, altri li ho acquistati da poco, ma sono tutti importanti. Riposti con ordine su scaffali, alla fine di ogni giornata, nel momento del nulla, quando ancora non ho deciso che fare, li cerco. Sono amici fedeli, non mi hanno mai lasciato solo, nemmeno quando pensavo di esserlo. Ogni volume ha due storie, quella narrata dagli autori e la mia. Ricordo ogni pagina, i sogni e i sospiri che mi hanno accompagnato leggendolo, ma rammento anche il momento in cui li ho comprati, chi ero e con chi stavo, se amavo o aspettavo. Li guardo, li sfioro con la mano e qualcuno lo sveglio, prendendolo dal suo posto, leggendo un breve passo. A volte penso che tra loro si parlino, ma non so che si dicono, mentre preparo la cena.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta