IoVoglioTornarePaperFold lo smartphone con tre schermi

3x1 non è un’offerta commerciale ma uno smartphone con tre schermi. Ideato da un team di sviluppatori canadesi è oggi solo un prototipo, ma anche la visione avanguardista di un oggetto di massa da...

3×1 non è un’offerta commerciale ma uno smartphone con tre schermi. Ideato da un team di sviluppatori canadesi è oggi solo un prototipo, ma anche la visione avanguardista di un oggetto di massa da cui difficilmente riusciamo a separarci.

PaperFold , cosi hanno chiamato il cellulare pieghevole, è costituito da tre schermi separati e richiudibile che possono essere usati come tre display singoli e autonomi oppure come prolungamento vicendevole degli altri due schermi. Nel video di presentazione del prototipo si osserva qualcosa lontano dall’estetica dei cellulari che siamo abituati a vedere, inoltre si è di fronte ad un esemplare con una interfaccia simile a quella degli e-book reader, poca fluidità di scorrimento e colori che sono solo le sfumature di grigio.

Il principio sul quale è stato creato è quello della carta «il nostro team ha avuto come obiettivo fin dall’inizio lo sviluppo di un computer che potesse avere qualità simili a quelle della carta [..] I libri sfruttano la piegatura sia come tecnica di navigazione che per risparmiare spazio, e le cartine hanno dimensioni adattabili alla visione. Lo smartphone PaperFold adotta le tecniche di piegatura che rendono la carta così versatile, e le impiega per cambiare la visione o la funzionalità», questo quanto ha dichiarato il Dottor Vertegaal, direttore del’ Human Media Lab della Queen’s University.

 https://www.youtube.com/embed/GJiy7sb6SKw/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

Un’idea con forti potenzialità. Potremmo avere in dimensioni ridotte qualcosa di estendibile, mentre parliamo potremmo scrivere  un appunto su un luogo in cui incontrarci e vederlo direttamente, oppure parlare e scrivere un articolo, o far diventare più semplice e completa la visione di google maps estendendo il nostro dispositivo come una cartina geografica hi-tech.

Un’ idea beta per una visione d’avanguardia. 

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club