Post referendum

Lo schiaffo del Sud a Renzi, dimostrato con i dati

Nel risultato referendario c’è una differenza dell’11,6%, in media, tra il Sud Italia e il Nord Italia. Nonostante la disoccupazione in calo in regioni come Calabria, Puglia e Sardegna, ha prevalso il voto contro il governo Renzi

Ref

(Getty Images/MARCO BERTORELLO/Stringer)

5 Dicembre Dic 2016 1210 05 dicembre 2016 5 Dicembre 2016 - 12:10

Il referendum, come nel caso della Brexit, è diventato un ‘Si’ o ‘No’ per il governo in carica. Il ‘No’ ha vinto di quasi 20 punti percentuali. Come risultato di questo esito, Matteo Renzi, il primo ministro italiano, si è dimesso.

Nei nostri sforzi di introdurre una nuova narrativa sull’Italia basata sui dati, come nel nostro documentario Kosmonauts — What Does It Mean to Be Italian?**, un docufilm data-driven sull'identità per costruirsi una vita in questo mondo senza averne paura, abbiamo condotto alcune analisi utilizzando i dati del mercato del lavoro ed alcuni dati elettorali.

Quattro grafici per spiegarvi cosa è accaduto.

Più alta la disoccupazione, più alto il ‘No’

Più disoccupazione, meno affluenza

Una minore affluenza è associata con aree dove la disoccupazione è più alta.
Come altri studi hanno dimostrato, la perdita di lavoro è associata con un minor interesse per la politica. Un report recente del Censis, ha dimostrato come l’89% degli italiani non crede nei politici, questo è il dato più alto degli ultimi 50 anni.

I cambiamenti nel mercato del lavoro adottati da Renzi (quindi sin da Febbraio 2014) non sono associati con differenze nel comportamento di voto. Dovremmo aspettarci una percentuale del ‘No’ minore in aree dove il mercato del lavoro è migliorato e la disoccupazione si è abbassata maggiormente. Non accade così.
Sardegna, Calabria, Puglia hanno tutte avuto un tasso di disoccupazione in calo durante il governo Renzi ma hanno votato per il ‘No’ ben sopra la media nazionale.

C’è una differenza dell’11,6%, in media, tra il Sud Italia e il Nord Italia, in termini di chi ha votato ‘No’.
Uno schiaffo dal Sud diretto al governo di Matteo Renzi.

Tratto da Medium su concessione degli autori

* Andrea Nasuto, data scientist e filmmaker, e Marco Nasuto, data scientist, ingegnere aerospaziale e filmmaker, nel 2014 hanno già girato Made of Limestone, un web documentario sull’andar via o restare in Italia, di cui hanno parlato giornali stranieri e italiani. Tra cui Linkiesta.

**Per la realizzazione del documentario Kosmonauts - What does it mean to be Italian? è stata lanciata una campagna di Kickstarter (qui).

Potrebbe interessarti anche