Il debito Usa si prende la prima pagina

Il debito Usa si prende la prima pagina

Martedì 19 aprile 2011

La prima pagina del Wall Street Journal è dedicata all’allarme di Standard & Poor’s sul debito pubblico degli Stati Uniti. Ora l’outlook è passato da stabile a negativo. Gli Usa possono perdere la tripla A? http://goo.gl/rtX1i

Il WSJ spiega come mai la Grecia dovrà ristrutturare il proprio debito. E per l’Europa arriva il momento più difficile. http://goo.gl/Gn3D2

Il WSJ guarda anche alla Nigeria. Le violenze dovute alla tornata elettorale sembrano aumentare giorno dopo giorno. http://goo.gl/XB0y8

Il Financial Times apre a sei colonne sugli Stati Uniti e la revisione di Standard & Poor’s. E la depressione si abbatte sui mercati. http://goo.gl/efYrU

Magistrale articolo di Francesco Guerrera sul FT. Da un lato il rapporto sulla crisi finanziaria del Senato Usa, dall’altro quello della Independent commission on banking britannica. Una sola la domanda: come riformare l’universo bancario?
http://goo.gl/dZlO7

Ma il FT guarda anche alle tensione fra Europa e Africa nel Mediterraneo. Ecco le possibili soluzioni. http://goo.gl/2TRBp

Il New York Times non si dimentica dei soldati americani in Afghanistan. Ecco come passano le giornate. http://goo.gl/Afzr9

Il Los Angeles Times celebra i due premi Pulitzer che ieri ha vinto. http://goo.gl/A3mJU

E dato che di Pulitzer si parla negli Usa, ecco il premio vinto dal sito di giornalismo investigativo ProPublica. http://goo.gl/3xc6U

Ed ecco la lista completa di tutti i vincitori del prestigioso premio. http://goo.gl/zVMoU

Le Monde torna su Fukushima e Chernobyl. 25 anni fa la tragedia in Ucraina, oggi quella giapponese. http://goo.gl/JJ3hP

Le Figaro torna a parlare di Ségolène Royal, ultima candidata socialista. C’è in vista un suo ritorno, dato che sta rientrando progressivamente sulla scena mediatica? http://goo.gl/3HEdu

Dall’Independent un ampio reportage sui memoriali segreti del Regno Unito che testimoniano gli interessi petroliferi dell’intervento militare in Iraq. http://goo.gl/p4pH0

Il free press londinese City A.M. fa le pulci al miliardario Rinat Akhmetov, l’uomo più ricco d’Ucraina. Si è appena comprato un’abitazione in Hyde Park per 136,6 milioni di sterline. http://goo.gl/ro5aD

Dalla Spagna La Vanguardia fa suonare il campanello d’allarme per il mercato immobiliare. In marzo i prezzi sono calati ancora. E la crisi non finisce mai. http://goo.gl/XGzZH

Dalla Germania l’Handelsblatt continua il suo attacco alla Grecia. “Tutti sanno che deve ristrutturare il debito, perché mentire ancora?”. http://goo.gl/d2j6w

Dal Japan Times il reportage su Fukushima. Oramai solo i robot possono entrare nei locali adiacenti ai reattori. Troppe le radiazioni. http://goo.gl/6wbSz


Per tutte le altre notizie della nostra rassegna mattutina, potete collegarvi via Twitter al nostro account @Linkiesta. Ogni mattina, dalle 8, ci saranno le principali notizie dal mondo.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter