I risultati di Milano minuto per minuto

I risultati di Milano minuto per minuto

Tutti gli aggiornamenti

22:20 (Adnkronos) – ELETTORATO LEGHISTA NON SI E’ MOBILITATO. «Forse la Moratti ha fatto meno bene del previsto, perchè l’elettorato leghista non è stato veramente mobilitato». Lo dice il politologo Giovanni Sartori, ospite dello speciale ‘Porta a Porta, riferendosi al voto di Milano.

22:19 – (Min. Interno) – A Milano procede lo scrutinio, che è stato completato in 704 sezioni su 1251.  Pisapia ha ricevuto finora il 47,86% dei voti, la Moratti è al 41,73%.

22:17 – (Adnkronos)  – IX PROIEZIONE IPR MARKETING PER RAI, PISAPIA 48,6% MORATTI 40,7%. Secondo la IX proiezione Ipr Marketing per Rai al Comune di Milano il candidato sindaco di centrosinistra Giuliano Pisapia è al 48,6% e il candidato di centrodestra Letizia Moratti è al 40,7%, con una copertura del 65%. In base alla stessa proiezione il candidato del Terzo Polo Manfredi Palmeri si attesta al 5,7%, quello del Movimento 5 stelle Matteo Calise al 3,4%. In base alla stessa proiezione, la coalizione a sostegno di Giuliano Pisapia è al 47,5%, quella in appoggio di Letizia Moratti è al 42,5%, quella per Manfredi Palmeri è al 4,9% e quella per Mattia Calise è al 3,5%.

21:45 (L’Infedele) – FORMIGONI SORPRESO DA RISULTATO PISAPIA. «Sono sorpreso da queste proporzioni numeriche, ero convinto che si sarebbe andati al ballottaggio e consideravo fisiologica la quota del 46%, viste le elezioni del 2006. Al momento il voto è largamente inferiore e questo segnala parecchie criticità». Lo hs detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni a L’Infedelè.

21:40 (Porta a Porta) – Pierferdinando Casini (Udc) ha detto a Porta a Porta che il Terzo Polo non darà indicazioni di voto a Milano.

21:20 (Adnkronos) – PDL, E’ COLPA DELLA LEGA. I militanti Pdl accusano il colpo. Lo sfogo per il mancato successo al primo turno di Letizia Moratti a Milano prende corpo nello ‘spazio azzurrò del sito ufficiale e molti mettono nel mirino la Lega. «Se i dati degli exit poll e proiezioni -scrive ‘Alkampfer’-venissero confermati a Milano ci sarebbe da chiedersi dove cavolo stanno i voti della Lega? La Lega ha ordinato no voto?». Un altro, con nickname ‘Elezionì, si rivolge al «Caro Berlusconi» per dirgli che «è evidente che la Lega ti ha fatto duramente pagare (si è astenuto dal voto il 40% dei leghisti) il tuo atteggiamento per la guerra in Libia».

21:15 “BELLA CIAO” E CLACSON PER SALUTARE PISAPIA. All’uscita dal Teatro Elfo Puccini, in corso Buenos Aires, quartier generale della coalizione, il candidato sindaco del centrosinistra Pisapia è stato festeggiato così dai suoi sostenitori. 

21:10 III PROIEZIONE DIGIS PER SKY TG24. Pisapia 48%, Moratti 41%. Copertura: 52%. Margine di errore: 1,5%

21:05 (Comune di Milano), Scrutinate 420 sezioni su 1251. Pisapia al 48,07%, Moratti al 41,6%.

21:00 EX SINDACO ALBERTINI: PISAPIA HA GLI STESSI VOTI DI FERRANTE. «Non è possibile una vittoria di Pisapia a Milano, se l’ottimismo indotto del centrodestra portava a dire ‘vinciamo al primo turnò, è chiaro che questo non era confermato dai sondaggi. Il ballottaggio era naturale, non il fatto che Pisapia fosse davanti alla Moratti. Ma non capisco l’entusiasmo della sinistra perché Ferrante cinque anni fa era al 47% e Pisapia oggi è al 47%. Non hanno ottenuto più voti del 2006». Così l’ex sindaco Gabriele Albertini ha commentato a Telelombardia l’andamento del voto alle comunali.

20:50 (OMNIMILANO) BOERI: PD E’ RADICATO A MILANO. «Siamo totalmente con Giuliano, siamo stati, siamo e saremo sempre con Giuliano Pisapia». Lo ha dichiarato il capolista del Pd Stefano Boeri, arrivato al teatro Elfo, interpellato sulla «freddezza iniziale» dell’appoggio del Pd al candidato sindaco. «Un partito che è attorno al 28-27% è un partito che dimostra di avere un radicamento, una forza e una capacità di ascolto – ha aggiunto – e dimostra anche che il nostro è stato un partito che ha contribuito fortemente alla vittoria di Giuliano Pisapia»

20:49 (Linkiesta via Twitter) La prima in lista per Sel, ci confida che si aspettavano un ballottaggio, ma in salita. “Milano si è stancata, anche quella del centro-ds”

20:48 (Linkiesta via Twitter) Ancora in Romagnosi, quartier generale pdl: deserto assoluto. Pare che la Moratti non si presenti neppure a mezzanotte

20:40  In conferenza stampa, Giuliano Pisapia, si è detto certo che al ballottaggio la fiducia dei milanesi  «aumenterà e porterà il consenso a oltre quel 51% che serve per cambiare Milano».

20:37 (Adnkronos) – CALANO PREFERENZE PER BERLUSCONI. Silvio Berlusconi dopo lo spoglio di 318 sezioni su 1.251, poco sopra il 25% del totale, ottiene 2.774 preferenze, superando il vicesindaco Riccardo De Corato, che ne ottiene 588. Se fosse mantenuto questo trend, Berlusconi otterrebbe complessivamente tra 10 e 15mila voti di preferenza, un risultato molto inferiore al record di 50mila preferenze che il presidente del Consiglio conseguì come capolista di Forza Italia per il Consiglio Comunale nel 2006. Risultato molto negativo poi per Roberto Lassini, l’avvocato al centro delle polemiche per i manifesti anti-Procura, che al momento ottiene solo 76 voti.

20:30 (Adnkronos) – Secondo la V proiezione Ipr Marketing per Rai (riproduzione riservata) delle ore 19.30 con una copertura del campione del 45%, al Comune di Milano, il Pdl è al 29,1%, il Pd è al 28,7% e la Lega è al 9,2%, Sel è al 4,3%, il Movimento 5 Stelle è al 4%, la lista Milano civica per Pisapia sindaco è al 3,5%, la lista Sinistra per Pisapia Federazione della Sinistra (Rifondazione + Comunisti Italiani) è al 3,4 %, l’Idv è al 2,8%. 

20:00 (Comune di Milano) – In 202 sezioni su 1251, Pisapia è al 48,55% contro il 41,15% della Moratti.

19:50 (Comune di Milano) – Scrutinate 156 sezioni su 1256, Pisapia è al 48,08% contro il 41,66% della Moratti.

19:46  (Adnkronos) – «Erano gli altri che dicevano che il nostro obiettivo era impossibile, poi, hanno capito che forse è possibile, poi hanno compreso che era probabile e ora possiamo dire che è altamente probabile. Ci manca una piccola corsa ancora e diventerà certezza». A dirlo è Giuliano Pisapia, candidato per il Centrosinistra alle comunali di Milano, intervenendo al teatro Elfo Puccini dove si trova il suo quartier generale.

19:44 (Adnkronos) TESTA A TESTA TRA PD E PDL COME PRIMO PARTITO. Dopo lo scrutinio di 105 sezioni su 1.251, pari all’8,39% del totale, Giuliano Pisapia ottiene il 48,19% dei consensi contro il 41,62% di Letizia Moratti. Il candidato del Terzo polo Manfredi Palmeri ottiene il 5,15%, mentre Mattia Calise del Movimento Cinque Stelle il 3,24%. Testa a testa invece tra il Pd e il Pdl come primo partito di Milano, con il Pd che ottiene il 28,36% e il Pdl che ottiene il 28,62%.

19:42 (Linkiesta via Twitter) Ancora Boeri: “Il voto cattolico del centro si è spostato a sinistra”. Così anche un uomo interno a Fli.

19:41: Chiara Moroni (Fli): «I milanesi hanno bocciato la Moratti per come ha amministrato la città, e hanno bocciato Berlusconi e il berlusconismo».

19:20 (Linkiesta via Twitter) Majorino (Pd): “La prima cosa che faremo per Milano è risolvere la questione case. Riempire gli alloggi sfitti”

19:15 – FORMIGONI: «Il dato che mi sembra ormai certo è quello del ballottaggio qui a Milano».

19:10 – (Comune di Milano), SCRUTINATE 78 SEZIONI SU 1251. Pisapia 47,96% dei voti, Moratti al  42,03%

19:06 (Linkiesta via Twitter) Carlo Fidanza, pdl, ci dice che la Moratti non ha pagato il suo colpo basso a Pisapia, nel confronto a Sky.

19:05 (Adnkronos) Secondo la II proiezione dell’Istituto di ricerca Tecnè, al Comune di Milano il candidato sindaco di centrosinistra, Giuliano Pisapia è al 45-49% contro il 38-42% del candidato di centrodestra Letizia Moratti. Per il terzo Polo Manfredi Palmeri si attesta al 5-9%. Si tratta di poiezioni con un margine di errore del 2%. In base alla stessa proiezione il Pd è al 24-28%, l’Idv 2-6%, Sel 3-7%, l’Udc 1-5%, il Pdl al 25-29%, la Lega Nord 8-12%, la Destra 0-2%, il Movimento 5 Stelle al 2-6%.

19:03 – (Linkiesta via Twitter) Un consigliere di Sel: “La Moratti? Altro che ballottaggio, che decida direttamente il trasloco”.

19:00 –  V proiezione Istituto Piepoli per TgNorba24. Moratti 43% – Pisapia 46,7% – Palmeri 5,6% – Calise 3,1% – Altri 1,6%

18:40 (Linkiesta via Twitter) Anche in zona Baggio, quella decisiva, Pisapia in testa

18:37 (Linkiesta via Twitter) La Moratti si sposta da Palazzo Marino a casa

18:36 (Linkiesta via Twitter)  In zona uno (il centro di Milano) è in testa Pisapia: 48,04. La Moratti è a 42,1%

18:35 (Linkiesta via Twitter) Cresce la Lega, in proporzione alle sezioni scrutinate. 9,49% su 31 sezioni

18:35 – (Adnkronos). BERSANI SI COMPLIMENTA CON PISAPIA. «Sei stato bravissimo. È un risultato straordinario. L’avevo detto e lo ripeto, a Milano si vince». Pierluigi Bersani ha telefonato a Giuliano Pisapia, candidato del centrosinistra a Milano, per complimentarsi con lui alla luce dei risultati che provengono dal capoluogo milanese e che danno Pisapia in vantaggio sulla Moratti.

18:30 – IV proiezione EMG per La7: Pisapia 45,6%, Moratti 43%, Palmeri 5,3%,  Calise (Mov. 5 stelle) 3,5%. Copertura: 18%

18:15 (Adnkronos) – I primi risultati parzialissimi dello scrutinio in corso per l’elezione a sindaco di Milano, relativi ad appena 20 sezioni su 1.251, danno il candidato del centrosinistra in vantaggio di quasi 4 punti su quello di centrodestra. Giuliano Pisapia può contare, infatti, finora sul 47,20% dei voti scrutinati contro il 43,38% del sindaco uscente Letizia Moratti. Il candidato dell’Udc e della Lista civica ‘Nuovo polò Manfredi Palmeri si situa finora al 4,30% mentre Mattia Calise indicato dal Movimento 5 stelle di Beppe Grillo è al 2,64%.

17:47:  IV proiezione Istituto Piepoli per TgNorba24: Pisapia 47,1% –Moratti 42,7%- – Palmeri 5,2% –Calise 3,1% — Altri 1,8%

17:45 – (Adnkronos) LA RUSSA INCOLPA IL TERZO POLO:  «Noi pensiamo di vincere lo stesso. Al primo turno era una speranza, al secondo è più di una realtà». Lo assicura Ignazio La Russa, ministro della Difesa, ai microfoni del Tg3. «Se il centrodestra sarà costretto al ballottaggio a Milano -avverte il coordinatore nazionale del Pdl- sarà a causa della lista del ‘terzo polò. Tutte le volte che il centrodestra si è presentato diviso, si è sempre andati al ballottaggio»

17:35 – VERDINI (PDL): Il coordinatore del Pdl: «Non ci attendevamo questi dati, ma aspettiamo»

17: 31 – (Adnkronos) Secondo la II proiezione Ipr Marketing per Rai delle ore 16.45, con una copertura del campione del 10%, al Comune di Milano la coalizione del centrodestra è al 44%, quella di centrosinistra è al 45%, il Terzo Polo è al 5% e il Movimento 5 stelle è al 4%. Il resto delle coalizioni è al 2%.

17:30 – Pisapia via Twitter: «Una iniezione di adrenalina», con chiaro riferimento alle prime proiezioni.

17:20 – GRANATA (FLI): «Il dato di Milano è il più importante. Se Berlusconi voleva trasformare queste elezioni amministrative in un referendum pro o contro se stesso, dai primi dati possiamo dire che l’ha perso alla grande».

17:20 – Tutte le proiezioni continuano a dare in vantaggio Pisapia contro Moratti: la seconda proiezione Emg per La7 la sindaca uscente è al 43,7%, lo sfidante di centrosinistra al 44,4%. Secondo la prima proiezione di Digis per Sky Tg 24 sulle elezioni del sindaco di Milano, Pisapia è in testa al 46,1% mentre Letizia Moratti è al 41,3%. Ipr Marketing: Pisapia 46% – Moratti 43%. Istituto Piepoli: Moratti al 44.3%, Pisapia al 46,2%. Campione: 5%

17:15 Secondo le proiezioni Digis per SkyTg24, in città il Pd tallona da vicinissimo il Pdl: 28,9% contro il 29,5% del partito del premier. Non sfondano né la Lega (8,8%) né Sinistra ecologia Libertà (4,3%)

17:00 –  PORTAVOCE PISAPIA: PRONTI AL BALLOTTAGGIO. “Stiamo aspettando dati più consolidati ma è chiaro che quello che abbiamo sempre creduto era non solo la possibilita’ del ballottaggio” – ha aggiunto il portavoce di Pisapia, Baruffi, dopo i primi risultati parziali.

16:59 – 3a PROIEZIONE IST. PIEPOLI PER TGNORBA: Pisapia al 46,2%, Moratti 44,3%, Palmeri 4,9%, Mattia Calise (Movimento a 5 stelle) 2,8%, altri 1,8%

16: 55 (Adnkronos) – LA RUSSA: FINIANI CON PISAPIA. «Futuro e Libertà è più disponibile ad allearsi con Pisapia anche se Bocchino non l’ha detto». Ignazio La Russa, ministro della Difesa, al tg3, commenta così le parole del vicepresidente di Fli Italo Bocchino sul comportamento dei finiani in caso di ballottaggio. Il coordinatore del Pdl sottolinea: «Per quello che conosco io, andrebbero a votare Pisapia i candidati. Ma i loro elettori non andrebbero».

16:39 – (Adnkronos) – Secondo la prima proiezione dell’Istituto di ricerca Tecnè al Comune di Milano il candidato sindaco di centrodestra Letizia Moratti è al 40-44 % contro il 46-50 del candidato di centrosinistra Giuliano Pisapia. Per il Terzo Polo Manfredi Palmeri si attesta al 3-7%. Si tratta di proiezioni con un margine di errore dell’2 %.

16:30 – EXIT POLL IST. PIEPOLI per TgNorba24:  Pisapia 46,5%, Moratti 42,6%, Palmeri 5,7%, Calise 3%, altri 2,2%; copertura 5%

16:30 (Comune Milano) – DATI DEFINITI VOTANTI. Affluenza definitiva al 67,56%, nel 2006 era stata del 67,52%. A Milano in 1251 sezioni hanno votato 673.171 elettori (su un totale di 996400).  

16:29 (Adnkronos) – LA RUSSA: SE MORATTI PERDE, SERI CONTRACCOLPI SUL GOVERNO. «Tutto sommato è un risultato che poteva essere nelle previsioni». Lo dice Carolina Lussana della Lega allo speciale elezioni del Tg3 a proposito delle prime indicazioni sulle amministrative a Milano che prevedono un possibile ballottaggio. Secondo Ignazio La Russa, ministro della Difesa,  «Il ballottaggio a Milano è la normalità». Lo sottolinea il coordinatore del Pdl, Ignazio La Russa, intervendo allo speciale elezioni del Tg3. «Per vincere al primo turno -spiega il ministro della Difesa- bisognerebbe prendere il 4% in più rispetto a cinque anni fa e con le nuove alleanze non è possibile». «Se alla fine Moratti perdesse, ci sarebbero dei seri contraccolpi per il governo. Qui parliamo di exit poll. E pure se fosse vero, che arriviamo al ballottaggio, questo è un risultato assolutamente normale».

16:28 (Rai) Secondo la prima IPR Marketing per Rai, riguardante Giuliano Pisapia è in testa con il 45% mentre Letizia Moratti  è al 44%.

16:24 (Comune Milano) – In 1234 sezioni su 1251 affluenza al 68%

16:18 (Comune Milano) – A Milano in 1227 sezioni (su 1251) affluenza al 68%, con una lievissima prevalenza di partecipazione maschile. 

16:16 (Comune Milano) – A Milano in 1214 sezioni (su 1251) affluenza al 68%.

16:00  (Adnkronos) Vertice Pdl a casa Moratti prima dell’esito del voto. Il candidato sindaco di Milano ha riunito oggi nella sua residenza lo stato maggiore del partito per fare il punto della situazione sugli exit poll e la linea politica da tenere. Al summit, durato circa un’ora, hanno partecipato il ministro della Difesa Ignazio La Russa, il sottosegretario Paolo Bonaiuti, Luigi Casero, il vicepresidente della Camera, Maurizio Lupi, Paola Frassinetti e Maurizio Bernardo. Era presente anche la sondaggista Alessandra Ghisleri. Terminata la riunione, sono rimasti dalla Moratti i parlamentari del Pdl, Casero, Lupi e Bernardo.

15:58 – A Milano in 1194 su 1251 sezioni, ha votato il 67% degli aventi diritto.

15: 31 –  «Se a Milano si va al ballottaggio anche per la scelta politica» di chi ha voluto farne la «prova del nove per il governo» allora «si verificherà chi ha perso, mentre chi ha vinto lo verificheremo al secondo turno». Lo ha detto il vicepresidente dei senatori del Pd Nicola Latorre al TgLa7. 

15.26 – (Min. Interno) A Milano, in 1113 sezioni su 1251, ha votato il 68% degli aventi diritto. Cinque anni fa votò il 67,52% degli elettori.

15:15 – Secondo un sondaggio dell’istituto di ricerche Tecné,  il sindaco uscente Letizia Moratti oscilla tra il 44-50% dei consensi contro il 40-46% del candidato del centrosinistra Giuliano Pisapia. Si tratta di stime elettorali con un margine di errore del 3%. Clicca qui per vedere il sondaggio.

15:03 – (Adnkronos) A Milano Letizia Moratti otterrebbe il 47,5% dei consensi contro il 43% di Giuliano Pisapia. Lo si ricava dall’intention poll della Digis per SkyTg24. Una prima rilevazione indicava la Moratti tra 45% e il 50%, con Pisapia tra il 40,5% e il 45,5%. Il margine d’errore della società Digis che ha curato la rilevazione è 2,5%, in più o in meno. 

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter