Ma il teorema Moratti vale anche per Dell’Utri e Berlusconi?

Ma il teorema Moratti vale anche per Dell’Utri e Berlusconi?

La sindaco di Milano insiste. Non è affatto pentita. Non voleva condannare Pisapia – questo il succo delle dichiarazioni di oggi – ma quelle sentenze (che lo assolvevano, ndr) provano che frequentava i terroristi. Insisti e insisti, a noi è venuta una domanda: ma il principio per cui le sentenze di proscioglimento servono a provare fatti storici vale per tutti? Il principio vale anche se il tuo più stretto collaboratore era amico dei mafiosi, e anzi è stato condannato per mafia, anche se tu sei stato assolto (o prescritto) in processi che vi vedevano coimputati?
Insomma, signora Sindaco, se il capo del nostro partito si chiamasse Silvio Berlusconi non rinfacceremmo sentenze di proscioglimento proprio a nessuno. Fosse anche quel pericoloso estremista di Giuliano Pisapia.