Obama cancella “terrore” dal vocabolario

Obama cancella “terrore” dal vocabolario

Barack Obama ha annunciato, con un discorso di 9 minuti, l’operazione che ha portato all’uccisione di Osama bin Laden. Il video sul canale YouTube della Casa Bianca, è stato visto da poco più di novantamila persone.

In tutto il discorso non ricorre mai la frase «war on terror». Una definizione usata per la prima volta dal presidente Bush il 20 settembre del 2001, davanti a una seduta congiunta di Camera e Senato. «La nostra guerra contro il terrore inizia con Al Qaeda ma non finisce lì».

Obama ha usato la parola terror, una sola volta in tutto il suo discorso. «E in notti come queste, possiamo dire a quelle famiglie che hanno avuto dei lutti a causa del terrore di Al Qaeda: giustizia è stata fatta». I nove minuti di annuncio si sono conclusi con una citazione, non casuale. Per sottolineare la solennità del momento, Obama ha citato il Pledge of Allegiance, il giuramento di fedeltà alla nazione. «Ricordiamoci che possiamo fare queste cose non solo grazie alla ricchezza o al potere, ma per via di chi siamo: una nazione, sotto Dio, indivisibile, con libertà e giustizia per tutti». Ecco quindi la “nuvola” del discorso integrale di Obama, che mostra i termini più ricorrenti ordinati per grandezza. Clicca sull’immagine per ingrandirla.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter