«Poche proposte», Twitter mette a nudo Confindustria

«Poche proposte», Twitter mette a nudo Confindustria

Si firma «limprenditore», così tutto attaccato, e i suoi messaggi su Twitter stanno scombussolando l’assise di Bergamo di Confindustria dove i giornalisti non sono ammessi. «La maggior parte degli interventi confusi e noiosi. Meglio che non ci siano giornalisti a sentire questa roba. Proposte poche» scrive l’anonimo partecipante. Quando qualcuno gli fa notare che i suoi tweet stanno avendo successo replica: «adesso mi daranno la caccia 🙂 o capiranno la potenza dei social network».

Ma poi si chiede polemico «chi vogliamo rappresentare? Non possiamo essere Confitutto». Alcuni tweet sono molto spassosi: «Parisi dice che ha avuto difficoltà con telefonino» riferendosi a Stefano Parisi di Fastweb. Altri sono feroci come quello su Benito Benedini, ex presidente di Assolombarda («parla Benedini. Parla comunque e sempre. Apparire e non essere»).

Talvolta l’ironia è amara («Abete legge il discorso di inizio delle Assise 1992. Sono attuali, nulla è cambiato» dice parlando dell’ex presidente di Confindustria) e talvolta è invece pungente: «Parla Moretti di nota azienda che vive di mercato nel mercato: Fs. Ahahahah parla di infrastrutture (strano eh)» riferendosi all’a.d di Trenitalia Mauro Moretti. Sul quale poi rincara la dose («Moretti concentrare in grandi progetti logistici usando i fondi Ue. Chiede grandi imprese di logistica (ndr ma Fs ha mollato merci)». Ma anche  imprenditori del settore privato, capitani coraggiosi o patrioti che dir si voglia, finiscono sotto la scure del “twittatore” anonimo di viale dell’Astronomia:  «Colaninno. Generalista. Passa via come l’acqua, detto nulla molto bene»

Altri messaggi mettono il dita nella piaga (se si pensa ad esempio ad Alberto Meomartini di Snam Rete Gas ora al vertice di Assolombarda): «Finalmente uno parla di gente di aziende statali nei vertici Confindustria come problema». In altri ancora sembra esporre le sue preferenze politiche («la chiusura sarà di un mio “idolo” da molto tempo Diego Della Valle») anche se su Luca Cordero di Montezemolo non risparmia la battuta di stampo morettiano «arrivato (mi si nota di piú se arrivo in ritardo) Montezemolo con codazzo di gente»

I suoi tweet hanno successo, i giornali iniziano a parlarne e lui chiosa:  «un saluto a tutti i giornalisti, so che son finito sul Tg. Ci vediamo fuori. Sono quello col vestito grigio». Per chi voglia seguire un resoconto non ingessato dell’assise l’indirizzo è http://twitter.com/#!/limprenditore

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta