Strauss-Kahn ai domiciliari e i due lati della stessa medaglia

Strauss-Kahn ai domiciliari e i due lati della stessa medaglia

Dominque Strauss-Kahn esce, almeno per ora, dal carcere. Il tribunale di New York ha deciso che  che potrà restare a disposizione ai domiciliari nella casa newyorkese della figlia. Indosserà un braccialetto elettronico e un poliziotto armato vigilerà ventiquattro ore su ventiquattro a spese dell’imputato che non diventi uccel di bosco. La cauzione è di un milione di dollari, alla quale si aggiungono altri cinque milioni di assicurazione. L’ascensore sociale negli Usa è veloce sia verso l’alto che verso il basso. Se sei bravo diventi presidente anche se nero e figlio di nessuno, ma se sgarri con altrettanta velocità passi da una suite di un hotel a cinque stelle al carcere. Può non piacere, ma gli americani amano sottolineare che sono due lati della stessa medaglia.

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club