L’astronave di Steve Jobs

L’astronave di Steve Jobs

«Apple è cresciuta come l’erba selvatica». Steve Jobs, in maglioncino nero d’ordinanza, ha iniziato così la sua presentazione del progetto del nuovo campus di Apple davanti al consiglio comunale di Cupertino, cittadina da 60 mila abitanti a una quarantina di miglia da San Francisco e famosa in tutto il mondo per essere la sede di Apple. Durante tutto il discorso (10 minuti totali), Jobs non sembra entusiasta come nelle presentazione dei prodotti Apple. Un consigliere comunale ha anche chiesto a Jobs se la cittadina avrebbe avuto il wi-fi gratis. La risposta è stata «Noi paghiamo le tasse e le amministazioni dovrebbero fare queste cose. Se possiamo smettere di pagare le tasse, sarei felice di installare il wifi».

Il progetto del nuovo campus, disegnato dall’archistar Norman Foster, mira a riunire 12 mila dipendenti in un solo edificio, «che assomiglia a un’astronave», Jobs dixit. Lo stesso architetto aveva firmato il progetto dell’ellisse a Santa Giulia, sempre basato su un idea circolare.

Per il Ceo di Apple, nel cerchio, «che assomiglia un’astronave appena atterrata», ogni vetro sarà curvo. «Abbiamo la possibilità di creare il miglior edificio per uffici del mondo».

Il sito passerà dal 20% di spazio non costruito all’80% di non costruito. Questo perchè il progetto trasformerà completamente tutta l’area. Ci sarà anche un auditorium e un centro di produzione di energia che dovrebbe costituire la fonte primaria per Apple, che userà quindi la normale rete elettrica come fonte di riserva.

La costruzione avverà su un sito in precedenza di proprietà di Hp, e Jobs ha sottolineato di aver comprato il terreno dalla compagnia, ammirata in gioventù, ora «in calo». A sinistra l’area della sede principale di Apple, che si chiama Infinite Loop. 

A destra, l’area che ospiterà la nuova sede. Con la costruzione dell’ edificio verranno piantati circa 2300 nuovi alberi e diminuiti i parcheggi in superficie. Il tutto è pensato per circa 12-13 mila dipendenti, contro i 9 mila 500 attuali.

Questo il video integrale della presentazione di Jobs, che l’amministrazione comunale ospita anche sul proprio sito. Il sindaco, in una conferenza stampa il giorno dopo la presentazione ha detto che il progetto verrà approvato nel 2012 e dovrebbe essere completato per il 2015.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter