Lettieri scompare da Facebook e la Rete lo prende in giro

Lettieri scompare da Facebook e la Rete lo prende in giro

Nemmeno il tempo di segnalare la strana scomparsa della pagina Fb di Lettieri che sul social network più famoso al mondo spunta una pagina fasulla dell’industriale, tutta dedicata al trionfo del suo avversario. Un clamoroso fake come si dice in gergo. Un “pezzotto”, per dirla alla napoletana.

Insomma, un doppio smacco per il candaidato del Pdl. A meno di 48 ore dalla sonora sconfitta nella corsa a sindaco di Napoli contro Luigi de Magistris, il candidato del centrodestra Gianni Lettieri aveva fatto calare il sipario sulla sua pagina Facebook, lo strumento che ha rappresentanto il punto di riferimento della sua campagna elettorale. Una vera e propria fuga dal social network, scattata lunedì, nel momento in cui i dati del ballottaggio hanno confermato la vittoria del centrosinistra all’ombra del Vesuvio. Al momento rimane solo la copia cache della pagina di Gianni Lettieri Sindaco. Il sito internet è invece rimasto sull’ultimo intervento prima del ballottaggio, quello che aveva come simbolo il 72, il numero che nella smorfia rappresenta la «meraviglia». E che meraviglia. La rete si è così vendicata creando una falsa pagina di Lettieri in favore del nuovo sindaco di Napoli 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta