Francia e Germania decidono il futuro di Atene

Francia e Germania decidono il futuro di Atene

Oggi il Wall Street Journal apre sulla crisi del debito sovrano in Europa. Ci sono prove di fuoriuscita dallo stallo sul futuro di Atene. Francia e Germania proporranno una soluzione condivisa al prossimo summit europeo? http://on.wsj.com/ptcVp9

Sul WSJ di oggi troviamo il monito del Fondo monetario internazionale sulla Cina. Inflazione e bolla immobiliare sono un grande rischio per la tenuta di Pechino. Sono troppi gli squilibri in corso.. http://on.wsj.com/qZpDWD

Sul WSJ ancora lo scandalo NewsCorp. Emergono nuovi particolari e ora il FBI vuole vederci chiaro anche per le testate statunitensi del gruppo di Rupert Murdoch. Lo stesso WSJ ora trema. http://on.wsj.com/pKoPIy

Sul Financial Times abbiamo l’analisi dell’undicesimo incontro fra il presidente francese Nicolas Sarkozy e il cancelliere tedesco Angela Merkel sul destino della Grecia. Tre le opzioni in campo per il salvataggio, poco il tempo a disposizione. http://on.ft.com/qm5BoO

Il FT non dimentica lo scandalo intercettazioni. Il premier David Cameron, in audizione alla Camera dei Comuni, chiede scusa per aver assunto Andy Coulson, una delle figure chiave dell’affaire News of the World. http://on.ft.com/o6XzgW

Dal FT apprendiamo che la 20th Century Fox e Google si stanno accordando per una piattaforma comune per Android, il sistema operativo per smartphone e tablet di Mountain View. Obiettivo? Insidiare Apple. http://on.ft.com/pnnhTk

Grazie al New York Post leggiamo che una possibilità che l’America non vada in default c’é. Democratici e repubblicani si stanno per accordare sul debt ceiling, il tetto del debito Usa. Ma non sembrerebbe altro che una soluzione temporanea. http://nyp.st/o6dex0

In Cina non si copia solamente un prodotto fisico, ma anche virtuale. Time ci permette ci scoprire un finto Apple Store in salsa pechinese. L’inventiva cinese non ha limiti… http://ti.me/o4lR9t

Dal Washington Post, due splendide infografiche sulla forza bellica statunitense. La spesa militare americana è uno dei capitoli più onerosi per l’Amministrazione di Barack Obama. http://wapo.st/nGbSxZ

Su Le Monde troviamo una dotta analisi sui sei candidati che si sfideranno alle primarie socialiste. Riusciranno a sconfiggere l’incertezza e i dissapori per battere l’UMP di Sarkozy? http://lemde.fr/qhlZu9

Su Les Echos, il quotidiano economico parigino, leggiamo quanto potrebbero costare alle banche francesi i nuovi requisiti patrimoniali di Basilea 3. Un’altra incognita per gli istituti di credito più esposti su Atene. http://dlvr.it/bv7rZ

Dal Guardian ecco il reportage della giornata di ieri dello scandalo NewsCorp, che coinvolge sempre più Scotland Yard e la classe politica britannica. Il premier Cameron si scusa in Parlamento, ma la sua poltrona è instabile. http://bit.ly/o7yMcl

L’Independent fa le pulci alle prime tre banche inglesi dopo gli stress test europei. E i risultati sulle prove di solidità finanziaria sono altamente discordanti con quelli comunitari. http://ind.pn/nzCEDB

Lo spagnolo El Economista pubblica un’interessante analisi sull’oro. Secondo le diverse voci sentite dal quotidiano finanziario iberico il metallo giallo potrebbe toccare quota 1.900 dollari l’oncia entro ottobre. http://bit.ly/obqTDc

Il tedesco Handelsblatt continua con la crisi greca. Stavolta dice, nemmeno troppo implicitamente, che la Germania è stufa di dover pagare per tutti. E parla ufficialmente di crisi dell’euro. http://tinyurl.com/4393ap3

Da Al Jazeera arriva l’ultimo video dei ribelli libici in cerca di nuove risorse. Nel frattempo il colonnello Muammar Gheddafi è sempre forte. Lo stallo continua, la transizione è difficile. http://aje.me/n1IGdu