Cameron fa la voce grossa: “la polizia avrà ciò che vuole”

Cameron fa la voce grossa: “la polizia avrà ciò che vuole”

Arrivo da un’altra riunione del gabinetto Cobra (Cabinet Office Briefing Room ndr) e vorrei aggiornarvi sugli ultimi sviluppi della situazione e sulle azioni che stiamo mettendo in campo per spazzare via dalle nostre strade questa deprecabile violenza.

Dalla giornata di ieri ci sono stati più poliziotti per strada e più arresti, più persone sono state incriminate e perseguite. L’ultima notte c’erano 16 mila poliziotti nelle strade di Londra e c’è la prova che un approccio più severo nelle operazioni di polizia ha consentito che la notte fosse molto più tranquilla nella capitale e lasciatemi rendere omaggio al coraggio di quei poliziotti e, ovviamente, tutte le persone che lavorano nei nostri servizi di emergenza. In totale, ci sono stati 750 arresti a Londra da sabato con più di 160 persone incriminate.

Sono in corso di svolgimento importanti operazioni di polizia, mentre sto parlando, per arrestare i criminali che non sono stati fermati la scorsa notte ma che sono stati ripresi dalle telecamere a circuito chiuso. Fotogramma per fotogramma questi criminali vengono identificati e arrestati e non lasceremo che fasulle preoccupazioni sui diritti umani impediscano la pubblicazione di queste fotografie e l’arresto di questi individui. Mentre sto parlando, alcune sentenze vengono emesse. I tribunali sono rimasti aperti durante la notte, così come durante la scorsa e in quella che verrà. Spetta ai tribunali formulare le sentenze, ma mi aspetto che chiunque venga condannato per disordini violenti venga mandato in prigione.

Dobbiamo reagire e la reazione è iniziata. Abbiamo visto il peggio della Gran Bretagna ma credo che si sia anche visto il meglio: il milione di persone che ha espresso solidarietà alla polizia, le comunità che si uniscono per le operazioni di pulizia. Ma non possiamo ritenerci soddisfatti e c’è ancora molto da fare.

Wordlcoud del discorso di David Cameron
Durante la notte abbiamo visto la terribile violenza e lo sciacallaggio visti a Londra in nuove città come Birmingham, Manchester e Nottingham. Nelle West Midlands tre persone sono state uccise in un agguato a Birmingham e la polizia sta lavorando 24 ore su 24 per capire cosa è successo e assicurare alla giustizia il colpevole. A Birmingham sono stati portati a termine oltre 160 arresti. A Salford, circa un migliaio di ragazzi hanno attaccato la polizia al culmine dei disordini. Nell’area di Greater Manchester sono stati eseguiti oltre 100 arresti e nel Nottinghamshire, la stazione di è polizia di Canning Circus è stata colpita da molotov e sono state arrestate oltre 80 persone.

Questa violenza continua è inaccettabile e verrà fermata. Non ci adegueremo a questo nel nostro paese. Non permetteremo alla cultura della paura di esistere sulle nostre strade. Permettetemi di essere chiaro. Alla riunione del gabinetto Cobra di questa mattina ci siamo trovati d’accordo che la pianificazione della situazione vada avanti a pieno ritmo. Quali che siano le risorse di cui la polizia ha bisogno, le avrà. Quali che siano le tattiche che la polizia ritiene necessario usare, avrà la copertura legale per farlo. Faremo tutto il necessario per riportare la legge e l’ordine sulle nostre strade. Ogni necessità deve essere valutata. Non c’è niente che non sia sotto esame. La polizia è già autorizzata a usare i manganelli e abbiamo e nella riunione del Cobra abbiamo convenuto che, per quanto non siano ora necessari, abbiamo piani di intervento nel giro di 24 ore per i cannoni ad acqua.

È fin troppo evidente che il problema delle gang nel nostro paese è grave. Per troppo tempo c’è stata non si è compresa la completa mancanza di rispetto mostrata da questi gruppi di teppisti. Voglio chiarire che non sono in alcun modo rappresentativi della stragrande maggioranza dei giovani del nostro paese che li disprezza, francamente, tanto qunato noi, ma ci sono sacche della nostra società che non sono solo rotte, ma sinceramente malate. Quando vediamo ragazzini di dodici o tredici anni che saccheggiano e ridono, quando vediamo una scena come quella di un ragazzino ferito con delle persone che fanno finta di aiutarlo mentre invece lo derubano, è chiaro che ci sono delle cose tremendamente sbagliate nella nostra società.

Per quanto mi riguarda, la causa scatenante di questo egoismo senza freni è la stessa di cui ho parlato per anni. C’è una completa mancanza di responsabilità in parti della nostra società. Le persone cui viene consentito di sentirsi come se il mondo gli dovesse qualcosa, che i loro diritti sopravanzino le proprie responsabilità e che le loro azioni non abbiano conseguenze. Bene, le conseguenze ci saranno. Abbiamo bisogno di un più chiaro codice di valori e standard a cui le persone si attengano e pene più severe per coloro che vanno oltre le righe. Rinvigorire un più forte senso di responsabilità nella nostra società, in ogni città, strada, casa è qualcosa che sono determinato a fare.

Domani, il gabinetto Cobra si riunirà di nuovo, il governo si riunirà di nuovo, parlerò in Parlamento e spiegherò in maniera completa le misure che attueremo nei confronti dei negozi che sono stati colpiti, per aiutare a ricostruire le comunità, i negozi e gli edifici che sono stati danneggiati, per assicurare che chi è senza casa ne trovi una nuova, per aiutare le autorità locali in ogni modo. Oggi la priorità è ancora chiara: dobbiamo intraprendere qualsiasi misura necessaria per riportare l’ordine nelle nostre strade.

Il discorso integrale di David Cameron sul sito di Downing Street

Il servizio di Associated Press sulla giornata di oggi

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter