Ogni volta che c’è Calearo ci si ripensa: “Veltroni…”

Ogni volta che c’è Calearo ci si ripensa: “Veltroni...”

Lasciamo stare Veltroni che lo considerava una risorsa per il centrosinistra. Lasciamo stare. Dai, non ha più senso accanirsi su una stagione politica buia (tutta), su errori tattici e strategici insieme a delle buone idee, a qualche scelta azzeccata. Non è più il caso di prendere in giro Veltroni, l’Africa, Uòlter e il Pd obamiano che aveva in mente.Ma sentendo Calearo, Calearo che spiega come è conveniente immatricolare la Porsche in Slovacchia; che conferma di non andare in Parlamento ma da esso ricevere un ben lauto compenso fatto con soldi di tutti noi; che parla dei gay con i toni dell’osteria di un paese davvero ma davvero all’antica…Sentendo tutto questo, alla Zanzara di Cruciani & Parenzo, e non dimenticando tutto il resto… Veltroni, ma come si fa?

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta