Il ruggito del Leone: alle Generali arriva Greco o Nagel?

Il ruggito del Leone: alle Generali arriva Greco o Nagel?

Generali è ai minimi. I grandi soci hanno deciso di prendere le contromisure per cambiare timoniere. Alla fine anche Mediobanca pare aver trovato il coraggio di licenziare l’amministratore delegato Giovanni Perissinotto. Chi arriverà a Trieste? Il totonomine è aperto. Il nome più citato è quello di Mario Greco, manager ex Ras molto apprezzato dal mercato, oggi ai vertici del gruppo Zurich. Sarebbe una svolta, a patto ovviamente che Greco sappia sottrarre la compagnia di Trieste alle influenze che fin qui gli hanno tarpato le ali. Ma nella rosa c’è anche la soluzione interna, il direttore finanziario Raffaele Agrusti. E c’è chi ipotizza anche un passaggio di consegne dal chief executive Perissinotto all’altro a.d. Sergio Balbinot. Eppure la voce che vorrebbe Alberto Nagel a Trieste non è mai tramontata. La risposta arriverà molto presto.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta