In Inghilterra c’è il campione di baffi, ed è un italiano

In Inghilterra c’è il campione di baffi, ed è un italiano

Il più bel baffo d’Inghilterra? È quello dell’italiano Fulvio Franchi, che il 15 settembre si è laureato vincitore del prestigiosissimo British Beard and Moustache Championships nella categoria Handlebar, ovvero baffi a manubrio.
A tenere alta la tradizione tricolore, riportando in auge i poderosi mustacchi dei monarchi di Casa Savoia e dei fratelli La Marmora, ci ha pensato lui, 27enne bresciano trapiantato a Bologna, geologo dottorando dall’aria scanzonata e dal guardaroba che farebbe illividire d’invidia anche un dandy di lungo corso come Oscar Wilde.

Era stato un altro concittadino felsineo, conosciuto ai tempi della “militanza” goliardica negli anni dell’università, a trascinare Fulvio nel turbine della baffuta competizione: una gara dal sapore ridanciano, ma comunque molto sentita in un paese in cui l’amore per il “facial hair” non ha mai conosciuto periodi di crisi, nemmeno tra le giovani generazioni.

Di rincorrere la moda nazionalpopolare dei conterranei, Fulvio se ne fa giustamente un baffo. Anzi, due. Per ben impressionare la giuria e sbaragliare l’agguerrita concorrenza locale, oltre all’ovvio tratto distintivo che cura e cresce amorevolmente da ormai quattro anni, modificando di tanto in tanto lo stile e l’acconciatura, è salito sul palco indossando uno splendido completo grigio in stile Belle Époque, con tanto di paglietta.

C’è poco da fare: Italians moustache it better. E se Vittorio Emanuele II aveva impressionato nientepopodimenoche la regina Vittoria, stavolta è toccato a Fulvio il merito di conquistare il voto della bella Kitty Williams, Miss Brighton 2012, che per una volta si è seduta al tavolo dei giurati lasciando sfilare al suo posto ben più villosi concorrenti.