L’Europa brucia, ma la nostra politica pensa all’election day

L’Europa brucia, ma la nostra politica pensa all’election day

Come se nulla fosse accaduto. Come se ieri in ventitré paesi europei fosse stata una giornata ordinaria, simile alle altre. Come se nelle città italiane non fosse andata in scena una guerriglia urbana. Come se non ci fossero state bombe carta, cariche, duecento denunciati. Come se Angela Merkel oggi non avesse risposto ribadendo, giustamente, la linea dell’Unione europea. Come se nulla fosse accaduto, la nostra politica oggi litiga sull’election day. C’è un mondo fuori che loro si ostinano a non voler considerare.